cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 09:40
Temi caldi

San Silvestro

Capodanno senza botti a Roma: "Divieto assoluto dal 29 dicembre all'1 gennaio"

22 dicembre 2016 | 13.28
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha firmato un'ordinanza per vietare l'uso di fuochi d'artificio e petardi durante i festeggiamenti per il Capodanno. "E' divieto assoluto - si legge nell'ordinanza - di usare materiale esplodente, utilizzare fuochi artificiali, petardi, botti, razzi" dal 29 dicembre fino alla mezzanotte del 1 gennaio. Sono previste sanzioni da 25 a 500 euro.

"Questa amministrazione accoglie le numerose richieste dei cittadini: stop a botti e rumori pericolosi per le persone e gli animali" scrive su Facebook Daniele Diaco, consigliere capitolino del M5S e presidente della commissione capitolina Ambiente. "Il potenziale danno acustico, la paura e la conseguente fuga che i fuochi d’artificio inducono in specie animali sia domestiche che selvatiche, devono essere evitati. Gli animali in preda a crisi di ansia e panico possono fuggire, mettersi in pericolo e creare incidenti stradali" continua Diaco nel suo post accompagnato dalla foto di un gattino.

"Inoltre evidenze scientifiche dimostrano come le microparticelle di metalli usati per confezionare i colori dei fuochi d'artificio persistano nell'ambiente e possano essere inalati - spiega il consigliere M5S - Per non parlare del potenziale rischio di incendi che i fuochi d’artificio possono determinare, e delle ripercussioni in termini di pulizia, soprattutto delle strade. Senza dimenticare che ogni anno, a causa dei botti, i pronto soccorso si ritrovano a dover gestire situazione drammatiche".

"Crediamo che la città possa continuare a divertirsi prevedendo spettacoli di luci senza che la collettività, l’ambiente, le persone, a partire dai bambini, e gli animali debbano pagare alcun prezzo. Per questo - conclude Diaco - abbiamo deciso che Roma debba dare, come altre città hanno già fatto in passato, un segnale importante di rispetto per tutti: noi e gli altri animali. Nessuna festa sarà quindi rovinata, al contrario sarà resa ancora più bella proprio perché condivisa nel rispetto di tutti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza