cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 09:32
Temi caldi

L'analisi

Car sharing, boom entro il 2020. La chiave del successo? Lo smartphone

09 dicembre 2015 | 13.29
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Infophoto) - INFOPHOTO

La base di utenti del car sharing in tutto il mondo raggiungerà 26 milioni di membri entro il 2020. Entro il prossimo decennio, il mercato abbandonerà progressivamente le tecnologie off-the-shelf a favore di software open-source, sistemi plug-and-play e tecnologie NFC (near field communications) e bluetooth a basso consumo energetico (BLE) basate su smartphone. Entro il 2025, le tecnologie di guida automatica, mobilità connessa e ricarica dei veicoli elettrici saranno il fulcro del mercato delle tecnologie per il car sharing. E' quanto previsto da un'analisi di Frost & Sullivan, intitolata 'Strategic Analysis of the Vehicle-sharing Technologies Market'.

"Le tecnologie basate su NFC stanno diventando una dotazione standard negli smartphone della maggior parte delle case produttrici. Ciò creerà nuove opportunità per fornire soluzioni di controllo remoto dei veicoli economiche basate su smartphone - afferma Albert Geraldine Priya, analista di Frost & Sullivan - e gli operatori di car sharing saranno inoltre in grado di offrire un'esperienza superiore ai proprietari di automobili attraverso le caratteristiche di personalizzazione automatica, come ad esempio le impostazioni dello specchietto retrovisore e dei sedili configurabili sullo smartphone".

Tuttavia, si legge nella ricerca, le soluzioni per il controllo degli accessi e la localizzazione del veicolo basate su smartphone presentano diversi problemi legati alla sicurezza. Il rischio di attacchi informatici, intercettazione dei segnali di comunicazione, furti, corruzione dei dati e virus rallenterà la diffusione delle soluzioni di car sharing basate su smartphone. Le preoccupazioni che circondano l’effettiva integrazione di soluzioni hardware e software di terze parti con i processi di business frenerà, si legge ancora nell'analisi, la maggior parte degli operatori di car sharing rispetto all’implementazione di servizi di terze parti. Inoltre, le normative legali in alcuni paesi non creano un ambiente favorevole all’adozione delle tecnologie di car sharing. Tuttavia, conclude l'analisi, i vantaggi superano di gran lunga le difficoltà.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza