cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Card. Tauran: "In Terra Santa è genocidio contro i cristiani"

10 giugno 2016 | 13.48
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

''Sì, sono sostanzialmente d'accordo nel valutare come genocidio quanto sta accadendo ai cristiani in Medio Oriente e segnatamente in Siria e Iraq''. Il cardinale Jean Louis Tauran, presidente del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, dichiara all'AdnKronos di appoggiare la campagna promossa in tal senso da Acs, l'Associazione 'Aiuto alla Chiesa che soffre'.

''In Terra Santa - osserva il cardinale Tauran, a margine del seminario 'Culture e Religioni' sul fenomeno delle migrazioni in corso all'Università Lumsa di Roma - i cristiani vengono uccisi, minacciati, ridotti al silenzio o cacciati via, con le chiese che vengono distrutte o rischiano di trasformarsi in musei''.

Avverte il presidente del dicastero del Vaticano: ''Il cristianesimo rischia di non essere più presente, proprio nella terra in cui è nata la fede di Cristo. Nel 1910, il 20% della popolazione mediorientale era cristiana; ora è meno del 4%... Evidentemente, c'è un piano d'azione per cancellare il cristianesimo dal Medio Oriente e questo può chiamarsi o quantomeno richiamare il genocidio''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza