cerca CERCA
Venerdì 01 Luglio 2022
Aggiornato: 15:20
Temi caldi

Carige, Fiorentino: "Arrivati investitori internazionali"

20 novembre 2017 | 20.59
LETTURA: 3 minuti

alternate text
- FOTOGRAMMA

Banca Carige ha dimostrato di poter realizzare l'aumento di capitale. L'amministratore delegato dell'istituto, Paolo Fiorentino, ha spiegato che "tra venerdì e sabato abbiamo blindato l'aumento di capitale". Il consorzio di garanzia delle tre banche - Deutsche Bank, Credit Suisse e Barclays - ha sottoscritto il contratto di underwriting. "E soprattutto abbiamo incassato ancora la fiducia dei nostri azionisti storici, innanzitutto dalla famiglia Malacalza, che con grande sforzo e grande fiducia ha dato il suo appoggio, così come il secondo azionista Volpi, che ha aumentato la sua quota al 9,99%, ma anche Spinelli, Coop Liguria, le Fondazioni".

L'ad di Carige ha sottolineato che "c'è stato un grandissimo supporto da parte dei nostri azionisti, che rappresentato uno zoccolo duro già acquisito per l'aumento di capitale. Ma si sono aggiunti anche altri investitori, italiani e internazionali, che garantiscono di fatto una gran parte dell'aumento di capitale prima ancora che arrivi il retail, che ci auguriamo si aggiunga in maniera massiva si aggiunga agli azionisti storici".

Per Fiorentino "siamo la prima banca italiana che, pur avendo avuto un momento di difficoltà, per ricapitalizzarsi ce la fa da sola. Con la forza dei suoi azionisti e le sue capacità di confrontarsi con il mercato, insieme alla credibilità del suo piano, del suo management e dei dipendenti. Con la forza del nostro network. E' un momento importante per la Liguria per dimostrare che Carige e la regione stanno uscendo da questa situazione nel miglior modo possibile".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza