cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 16:38
Temi caldi

Vinitaly: Carpineto, fra social e nuovi mercati compie 50 anni

10 aprile 2017 | 12.07
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Carpineto si presenta a Vinitaly nell’anno in cui l’azienda compie 50 anni e lo fa, oltre che con l’uscita di tutte le nuove annate, i grandi rossi Riserve che contraddistinguono la produzione fin dalle origini, con una limited edition Magnum di Farnito Cabernet Sauvignon 2012 e con la presentazione di un vino 'gioiello', il Farnito Vinsanto del Chianti Doc 1999, appena uscito dopo 20 anni di affinamento.

Ma non tralascia il versante 'social' e, arrivata a 50 anni appunto, guarda sempre con più interesse anche ai giovani wine lovers, ai post millennials, inclini a degustare nuovi prodotti.

Si iscrive, quindi, in questo scenario il progetto di 'Carpineto Tell me Wine' lanciato a Vinitaly dal blog 'Let it Wine', un format di video blogging che vuole coinvolgere i visitatori facendoli diventare loro stessi generatori di contenuti e mettendo loro a disposizione una piccola troupe di giovani esperti di social media che aiuterà a realizzare video su un panel di temi legati al mondo del vino, fissando il ricordo dell'esperienza e pubblicandola sul wall del sito e nel palinsesto di 'Let it Wine'. La postazione del team di 'Let It Wine' al Vinitaly è allo stand 7 - Centroservizi delle Erbe, tra i pad. 4 e 5.

E l'azienda guarda a nuovi mercati. "Continua il nostro trend positivo - afferma Antonio Zaccheo senior, fondatore nel 1967 con Giancarlo Sacchet della Carpineto - ma dobbiamo anche noi, come l'intero Paese, definire nuove strategie per spingere verso i nuovi mercati con attività mirate. E' il caso proprio della Cina. Tra i consumatori cinesi, abbiamo registrato nell'ultimo anno una crescita del 52% dimostrando una notevole dinamicità anche grazie agli accordi con partner strategici su quel mercato e alla vendita on line su piattaforme dedicate".

"Certamente la base di crescita è piccola - ammette - ma abbiamo le prospettive per crescere notevolmente anche nel 2017, tanto che un raddoppio del nostro fatturato verso il celeste impero non è da escludersi. Prossimo obiettivo è anche quello di stringere accordi sempre più stretti con player di mercati importanti e in evoluzione come quello dell'Est Europa".

“Il mercato cinese, per quanto ancora di nicchia, sta crescendo molto anche per noi, che per la prima volta l’abbiamo affrontato 25 anni fa; con i partner giusti prevediamo un raddoppio quest’anno", ha aggiunto Antonio Zaccheo jr, giovane generazione della Carpineto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza