cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 11:48
Temi caldi

Casa: 33% italiani desidera elettrodomestici da comandare a distanza

11 aprile 2016 | 11.36
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotolia)

La casa degli italiani è sempre più smart e il 33% sogna elettrodomestici da comandare a distanza con il proprio smartphone. E' quanto emerge dall’Osservatorio sulla Casa, realizzato ogni anno da Leroy Merlin in collaborazione con Doxa che monitora il rapporto tra gli italiani e la propria casa che si conferma un bene imprescindibile (il 72% degli intervistati pone infatti la propria abitazione in cima alle proprie priorità o la giudica molto importante).

Gli italiani, inoltre, dimostrano di avere una vera e propria passione per la tecnologia e si rivelano essere ben disposti nei confronti di questi sistemi di smart home: il nostro Paese si posiziona al secondo posto in Europa per quanto riguarda l’impiego della robotica tra le mura domestiche e si conferma tra le prime 10 nazioni al mondo.

I dati raccolti dalla ricerca di Leroy Merlin confermano questo trend: il 60% degli intervistati, infatti, ritiene che la robotica sarà uno degli assi portanti dello sviluppo della casa del futuro e il 23% afferma di possedere apparecchi o impianti predisposti ad essere controllati e comandati a distanza o che, addirittura, si attivano in autonomia in base alle condizioni ambientali (ad esempio, tende da sole che si chiudono se inizia a piovere).

Quanto ai desideri e ai bisogni legati al settore dell’abitare, al primo posto c’è la sicurezza: il 38% delle famiglie italiane infatti, soprattutto nelle grandi città del Centro e Sud del Paese, afferma di voler possedere sistemi di monitoraggio e controllo a distanza degli ambienti con telecamere.

A pochissima distanza, si collocano i sistemi di illuminazione automatizzata capaci di rispondere alla luce esterna e alla presenza di persone negli ambienti, desiderati dal 37% degli intervistati. A seguire, il 33% desidera elettrodomestici da comandare a distanza con il proprio smartphone, mentre il 24% dichiara di preferire sistemi di chiusura o apertura automatica delle tende esterne a seconda del tempo atmosferico.

Il funzionamento automatico dell’impianto di climatizzazione, che si attiva in base alla presenza di persone, è preferito dal 21% delle famiglie, seguito a ruota dalla possibilità di connettersi con servizi di assistenza come il soccorso medico o la vigilanza (20%). Infine, il 19% dichiara di desiderare un sistema di apertura delle porte che si attivi in base al riconoscimento dell’iride o le impronte digitali delle persone.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza