cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 16:47
Temi caldi

Caserta, libero dopo aver ridotto la ex in fin di vita torna a pestarla: braccialetto elettronico

19 aprile 2014 | 14.42
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Era stato arrestato il 13 marzo dello scorso anno a Caserta per aver ridotto in fin di vita, prendendola a calci, la giovanissima convivente, che aveva dovuto subire l'asportazione della milza per le botte ricevute. Scarcerato per decorrenza dei termini nel novembre successivo, avrebbe continuato a perseguitare la sua ex con sms e telefonate e sarebbe tornato a picchiarla. Per questo il gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha disposto per lui l'aggravamento delle misure cautelari, disponendo il divieto di allontarsi dall'abitazione e di comunicare e gli ha imposto il braccialetto elettronico.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza