cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 16:19
Temi caldi

Caso Lombardia Film Commission, Salvini: "Inchiesta si risolverà in nulla"

11 settembre 2020 | 08.18
LETTURA: 1 minuti

Il leader della Lega dopo che tre commercialisti ritenuti vicini al Carroccio sono finiti agli arresti domiciliari: "Piena fiducia nella magistratura, conosco due delle persone coinvolte, sono persone corrette". L'ordinanza del gip: "Da Di Rubba operazione appropriativa". Tutti i guai giudiziari della Lega

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

"Siamo tranquillissimi. Da anni cercano soldi in Russia, a San Marino, in Svizzera... Non ci sono". Lo dice Matteo Salvini a Radio Anch'io su Radio Rai Uno sull'inchiesta che vede coinvolti tre commercialisti vicini alla Lega finiti ieri agli arresti domiciliari.

"Conosco due di quelle persone, sono persone oneste e corrette quindi dubito che abbiano fatto qualcosa di sbagliato ma piena fiducia nella magistratura. Non sono tutti Palamara...".

"Siamo tranquilli. Conto si rivolverà in nulla. Siri è stato per mesi sui giornali come la persona più cattiva del mondo, se ne è saputo più niente? No, perché non aveva fatto niente".

"Non sono preoccupato, finirà in nulla come tutte le altre vicende in cui cercano soldi dove non ci sono", ha ribadito poi.

"Sono preoccupato per la riapertura delle scuole, per i temi concreti. Lascio che i giudici facciano il loro lavoro, vorrei che anche gli insegnanti e le maestre potessero fare il loro lavoro", ha sottolineato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza