cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 19:48
Temi caldi

Sicilia

Caso Maniaci, Pif: "Mi è crollato il mondo addosso, ma Telejato non deve chiudere"

09 maggio 2016 | 16.42
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Pif nel video su Youtube dedicato al caso di Pino Maniaci

"In questi giorni mi sono arrivati un sacco di messaggi di persone che volevano sapere cosa pensassi di Pino Maniaci. Da quando sono uscite le intercettazioni ho cercato di farmi un'idea. Ho conosciuto Pino circa dieci anni fa, è un personaggio molto pittoresco, con un uso abbondante della parolaccia. Ricordo di un incontro all'università tre professori si alzarono sdegnati. Ma Maniaci l'antimafia l'ha fatta concretamente, nonostante questi giorni di bufera. Poi sono uscite le intercettazioni e mi è crollato il mondo addosso". Lo dice il regista palermitano Pif in un video postato su Youtube e poi condiviso sugli account Twitter e Facebook.

"L'accusa è grave, si parla di estorsione - dice Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif - La vicenda dei cani mi ha fatto molto incazzare. Ma che estorsione è uno che chiede 466 euro? Suppongo che ci sia altro. Dal punto di vista penale mi astengo. Dal punto di vita etico, nelle intercettazioni ho riconosciuto Pino Maniaci che tenta di fare il figo con una donna".

E sull'insulto al premier Renzi in una intercettazione, Pif dice: "Se intercettassero Bersani la parola più soft nei confronti di Renzi sarebbe stronzo, ma non è un reato questo". E aggiunge: "Quando lo incontrerò qualche domanda gliela farò. Gli dirò: 'Tu ti sei realmente accorto di cosa hai costruito in questi anni e di cosa rappresenti per i ragazzi?'. Telejato non deve chiudere".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza