cerca CERCA
Giovedì 16 Settembre 2021
Aggiornato: 18:36
Temi caldi

Caso Marò, terminato interrogatorio Latorre in Procura: "Sono sereno"

27 luglio 2021 | 11.37
LETTURA: 1 minuti

Il fuciliere di Marina ha risposto alle domande del pm Erminio Amelio

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma/Ipa)

“Sono molto sereno”. Lo afferma il marò Massimiliano Latorre al termine dell’interrogatorio in Procura a Roma durato tre ore. Il fuciliere di Marina ha risposto alle domande del pm Erminio Amelio, titolare del fascicolo di indagine aperto dal 2012 per omicidio volontario, dopo la morte di due pescatori al largo delle coste del Kerala, in India, a febbraio dello stesso anno.

“Noi siamo qui anche grazie a lui – spiega il difensore di Latorre, l’avvocato Fabio Anselmo - perché nella prima comunicazione di notizia di reato ai pm di Roma, il 16 febbraio 2012, Latorre segnalava il rischio che le autorità indiane potessero configurare qualcosa di diverso rispetto a ciò che aveva vissuto: un tentativo di attacco di pirateria. Quando però ha percepito che le autorità locali potevano pensarla diversamente, si è premurato di informare immediatamente la Procura di Roma".

“Durante l’interrogatorio abbiamo ricostruito le circostanze in maniera serena, molto tranquilla, nonostante il tempo trascorso di 9 anni e i problemi di salute che ha avuto Massimiliano, ma credo comunque che la realtà e la verità dei fatti sia emersa in maniera chiara” afferma l’avvocato Fabio Anselmo.

“Io credo che i magistrati già si siano fatti un'idea, non credo che mancherà molto alla definizione del fascicolo. Auspichiamo una archiviazione – conclude Anselmo - ma ovviamente rispettiamo le determinazioni dell’ufficio”. Venerdì scorso è stato sentito in Procura l’altro marò indagato, Salvatore Girone, ascoltato dal pm Amelio per tre ore.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza