cerca CERCA
Martedì 03 Agosto 2021
Aggiornato: 10:27
Temi caldi

Caso Marò, Latorre: "Subita un'ingiustizia, ringrazio gli italiani"

02 luglio 2020 | 19.18
LETTURA: 1 minuti

alternate text

"Ancora non mi rendo conto, dopo tanta sofferenza, non ho ancora metabolizzato la notizia. Ora mi potrò rivedere con Salvatore, magari ci ridanno anche il passaporto, riacquistiamo la libertà di poter viaggiare". Massimiliano Latorre è ancora incredulo alla notizia che la Corte internazionale dell'Aja ha stabilito che è dell'Italia la competenza giurisdizionale sul caso che lo vede coinvolto con l'altro marò Salvatore Girone. "E' un'emozione indescrivibile, non me l'aspettavo -dice all'Adnkronos- non mi ero fatto alcuna idea. Ero lì ad attendere, certo ci speravo ma sono rimasto sempre con i piedi per terra senza fare ipotesi sulla sentenza".

"In questo momento mi sento di dire grazie a tutti gli italiani. Mi auguro -prosegue- che da oggi ricominci un'altra vita. Ora bisogna capire meglio le cose, è un bel risultato ma ora bisogna capire quali altri passi bisogna affrontare". In questo momento, "c'è tanta stanchezza. Penso di aver decisamente subito un'ingiustizia", conclude Latorre.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza