cerca CERCA
Sabato 24 Settembre 2022
Aggiornato: 21:22
Temi caldi

Caso Nsa: Camera Usa approva limiti a controllo dati telefonici

23 maggio 2014 | 13.50
LETTURA: 1 minuti

La Camera degli Stati Uniti ha approvato nuove restrizione all'attività di raccolta di informazioni nel territorio nazionale da parte della National Security Agency. La legge impone nuovi limiti alla raccolta di metadati telefonici, uno degli aspetti più controversi dell'attività della Nsa e più discussi dopo le rivelazioni di Edward Snowden. In particolare la legge prevede che l'agenzia possa attuare controlli solo a seguito di un'autorizzazione della magistratura.

Hanno votato a favore della legge 303 deputati, di entrambi gli schieramenti, alcuni dei quali nel 2001 avevano approvato il controverso Patriot Act, la legge speciale anti-terrorismo che George Bush fece approvare in fretta e furia nelle settimane giorni successive agli attacchi dell'11 settembre, il controverso Patriot Act che la Nsa ha usato in questi anni per allargare a dismisura le sue attività di spionaggio.

Tra questi Jim Sensenbrenner, deputato repubblicano al 18esimo mandato che 13 anni fa fu uno dei promotori del Patriot Act, che afferma che le restrizioni approvate serviranno a risolvere i problemi creati dal fatto che l'agenzia ha abusato dei poteri che erano stati concessi dal Congresso. In futuro "se la Nsa si spingerà troppo oltre, il Congresso potrà fermarla e gli americani potranno sapere quello che la Nsa sta facendo", ha detto. Anche un altro repubblicano, Robert Goodlatte, parla di uso del Patriot Act per "scopi diversi da quelli che intendeva il Congresso, e questo è quanto emerso dal voto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza