cerca CERCA
Sabato 24 Luglio 2021
Aggiornato: 18:14
Temi caldi

Caso Ordine biologi, in 1000 chiedono dimissioni presidente

24 marzo 2020 | 13.32
LETTURA: 2 minuti

Un valanga di firme per la lettera aperta lanciata sui social, 1 su 3 è iscritto all'Onb

alternate text
Fotogramma

Sono 1.063 le firme raccolte dalla lettera aperta lanciata sui social per chiedere le dimissioni del presidente dell'Ordine dei biologi (Onb), Vincenzo D'Anna. A firmarla anche 346 iscritti all'Ordine, ovvero un terzo di chi ha siglato la missiva. L'iniziativa della lettera (www.sites.google.com/view/lettera-aperta-onb/home-page) è stata lanciata sui social da Silvia D'Amico, biologa e ricercatrice dell'ospedale Bambino Gesù di Roma, che ha riunito attorno a sé una parte della comunità scientifica che vorrebbe un cambiamento netto all'interno dell'Ordine professionale.

La lettera sottolinea come "i comportamenti e le esternazioni del senatore non sono consoni alla funzione da egli ricoperta". Il documento - già pubblicato dall'Adnkronos Salute - evidenzia anche "negli ultimi anni, il ruolo e la figura professionale del biologo sono stati sviliti da comportamenti, prese di posizione ed esternazioni del senatore Vincenzo D’Anna che non riteniamo consoni alla funzione da egli ricoperta di presidente del nostro ordine professionale".

D'Anna lo scorso 13 marzo aveva rassegnato le dimissioni per poi, dopo 24 ore, ritirarle. Al centro della disputa un numero speciale della rivista dell'Onb dedicata al coronavirus, che secondo i consiglieri dell'Ordine poteva "andare in conflitto con le comunicazioni degli organi governativi" sull'emergenza Covid-19.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza