cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 08:10
Temi caldi

Caso Scajola: chi è Gemayel, tutti gli intrecci tra l'Italia e il LIbano/Aki (2)

09 maggio 2014 | 17.22
LETTURA: 3 minuti

(Aki) - Il personaggio Gemayel fa la sua comparsa dietro alle quinte delle vicende italiane quando esplode il caso della fuga in Libano di Marcello Dell'Utri, che, secondo alcuni giornali italiani, sarebbe stato inviato a Beirut da Silvio Berlusconi d'accordo con il presidente russo Vladimir Putin per sostenere il politico libanese in vista del voto. In un comunicato inviato ad Aki venne invece smentito ''in maniera categorica quanto riportato dai media italiani e ripreso da alcuni organi di informazione libanesi riguardo l'elezione del presidente della Repubblica libanese e il presunto ruolo di Putin e Berlusconi a sostegno del presidente Amin Gemayel''. Putin e' notoriamente uno dei piu' forti alleati del regime di Bashar al-Assad in Siria - che per 29 anni ha esercitato una tutela politico-militare sul Libano - e Gemayel e' uno dei principali avversari di Assad. Aoun e' invece di fatto sostenuto da Hezbollah, tradizionalmente sostenuto dalla Siria e con le milizie coinvolte nel conflitto nel Paese arabo al fianco delle forze del regime di Assad.

E' piu' di 30 anni fa comunque che la storia politica di Amin Gemayel, nato nel 1942 a Bikfaya (nel distretto cristiano del Metn), si intreccia con l'Italia. Gemayel era presidente del Libano (1982-'88) quando Bettino Craxi era presidente del Consiglio (1983-'87) e Giulio Andreotti era ministro degli Esteri, all'epoca in cui Franco Angioni fu a capo della missione italiana 'Libano 2' (1982-'84), che ricadeva sotto l'ombrello di Unifil.

Quella dei Gemayel in Libano e' una dinastia politica - segnata dal sangue - che ha fatto storia del Paese. Pierre Gemayel, fondatore del partito delle Falangi e padre di Amin, e' stato uno dei protagonisti del Paese dei Cedri prima della guerra civile (1975-'91). L'ex presidente Bashir Gemayel, fratello di Amin, e' stato ucciso in un attentato nel 1982. Stessa sorte e' toccata nel 2006 a Pierre Gemayel, ministro dell'Industria e figlio di Amin. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza