cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 23:04
Temi caldi

Caso Yara, difesa Bossetti: "Acquisire corrispondenza 'hot' con detenuta"

22 aprile 2016 | 10.56
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Le lettere 'hot' tra Massimo Bossetti e la detenuta Gina potrebbero entrare nel processo in corso a Bergamo per l'omicidio di Yara Gambirasio. Dopo la richiesta avanzata nella scorsa udienza dal pm Letizia Ruggeri, la difesa dell'imputato chiede che le missive possano essere acquisite, "ma bisogna acquisirle tutte, per intero e nell'originale", dice in aula il legale Paolo Camporini. "E' una corrispondenza tra due persone adulte che non si sono mai viste fra loro. Sono lettere - ci siamo anche un po' divertiti a leggerle, ammette - che devono essere contestualizzate e sono la trasposizione di una affettività compromessa dal carcere".

Tra Bossetti e la detenuta Gina "ci sono discorsi tra adulti senza nessun collegamento" come intende invece l'accusa "a un'associazione con le ricerche fatte sul computer" dall'imputato alla sbarra per l'omicidio della 13enne. Inoltre, secondo il legale "in queste lettere viene confermata la personalità dell'imputato che continua a dirsi innocente, continua ad avere fiducia nei giudici e ha parole positive anche nei confronti della vittima, in un contesto in cui non poteva pensare che venissero sequestrate".

In questo senso i legali si associano alla richiesta di acquisire queste missive. Rispetto invece a una consulenza sul furgone e quella medico legale chiesta dalla pubblica accusa, per il difensore "se la Corte ritiene che su questi punti ci siano dei dubbi può dotarsi di periti".

L'udienza di oggi si è aperta con alcune schermaglie tra la difesa che, attraverso l'avvocato Claudio Salvagni, ha sostenuto di essere stato vittima di "apprezzamenti assai pesanti, riferiti dal pubblico in aula" e per questo chiede che tra le parti in aula ci sia "una maggiore serenità ed educazione". A breve la corte si ritirerà in camera di consiglio per decidere sulle richieste di perizia avanzate dalla difesa, in primis quella sul Dna.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza