cerca CERCA
Sabato 29 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:51
Temi caldi

Lavoro: Cassano, Garanzia giovani occasione per disoccupati e imprese

18 giugno 2014 | 16.07
LETTURA: 3 minuti

Diamo una possibilità a chi non ha nulla. Sud: aiutare imprese facendo leva su banche. Il governo ha rivoluzionato quello che ha danneggiato l’Italia. Da Renzi e Alfano importanti novità per futuro Paese.

alternate text
Massimo Cassano

“La Garanzia giovani rappresenta un’iniziativa importante di contrasto alla disoccupazione giovanile anche perché coinvolge in prima linea il mondo delle imprese”. Lo dice a Labitalia il sottosegretario al Lavoro, Massimo Cassano. “Con questo provvedimento diamo una possibilità -fa notare- a quei giovani che non hanno nulla e che non sono occupati. Attraverso delle convenzioni che abbiamo fatto con gli imprenditori e con il supporto delle regioni, senza oneri per le imprese, possiamo dare un contributo importante a questi giovani, sia sotto l’aspetto economico che dell’esperienza lavorativa”.

“E’ la prima volta che i nostri servizi per l’impiego -spiega- svolgono politiche attive, e ora il prossimo passo sarà quello di verificare attentamente che eventuali problemi o ritardi siano affrontati e superati, vigilando sulla corretta applicazione da parte degli enti territoriali coinvolti, ma non posso che essere ottimista perché il Paese sta rispondendo positivamente”.

“E’ stato essenziale coinvolgere -spiega- nel programma il mondo delle imprese, sollecitandone la responsabilità verso una delle maggiori emergenze del momento, e attraendo anche il loro interesse per le misure che le Regioni dispongono a favore di chi offre occupazione, apprendistato, tirocini, etc. Sempre nell’ambito della Garanzia giovani il ministero del Lavoro sta promuovendo specifici Protocolli di collaborazione con le principali associazioni imprenditoriali e anche con alcune grandi imprese”.

“Il piano è un’importante occasione -continua il sottosegretario Cassano- anche per le imprese che, beneficiando delle agevolazioni previste nelle diverse Regioni, possono investire su giovani motivati e rinnovare così il loro capitale umano. Offrendo opportunità di lavoro, formazione e autoimprenditorialità, contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi del programma”.

“Sono previsti bonus occupazionali per le nuove assunzioni e incentivi specifici -ricorda- per l’attivazione di tirocini e contratti di apprendistato o la trasformazione di un tirocinio in contratto di lavoro; inoltre strumenti di accesso al credito sono messi a disposizione dei giovani per favorire l’autoimprenditorialità e l’autoimpiego”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza