cerca CERCA
Mercoledì 28 Luglio 2021
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Cassazione: paga spese facciata anche condomino che non utilizza balconi

29 ottobre 2015 | 11.00
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Infophoto)

Il condomino è tenuto a pagare le spese relative ai lavori effettuati sulla facciata dell'edificio nonostante l'intervento coinvolga balconi sui quali non trae alcuna utilità.

Lo ha precisato la Corte di Cassazione, sesta sezione civile, nella sentenza n. 21028/2015, riferisce Studio Cataldi, originata dal ricorso di un uomo contro la delibera condominiale che provvedeva a ripartire tra i condomini le spese per i lavori di manutenzione effettuati sulla facciata dello stabile.

Per gli Ermellini, in tema di oneri condominiali va effettuata una distinzione "tra spese occorrenti per la conservazione dell'immobile e spese funzionali al godimento dello stesso, avendo ciascuna di esse una diversa funzione ed esigenza".

"I contributi per la conservazione del bene condominiale sono dovuti in ragione dell'appartenenza e si dividono in proporzione alle quote, indipendentemente dal vantaggio soggettivo connesso alla destinazione della parte comune alle esigenze di singoli piani o porzioni di essi, in quanto necessarie a custodire e preservare il bene comune in modo che perduri nel tempo senza deteriorarsi".

"Diversamente le spese d'uso traggono origine dal godimento soggettivo e personale, ripartendosi in proporzione alla concreta misura di esso, indipendentemente dalla misura proporzionale dell'appartenenza, riguardando l'utilità che la cosa comune offre in concreto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza