cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Catanzaro, falso maresciallo Gdf chiede soldi per concorsi: arrestato

26 giugno 2014 | 11.50
LETTURA: 2 minuti

L'uomo millantava conoscenze che avrebbero consentito alle sue vittime di entrare nel corpo e le metteva a disposizione degli aspiranti finanzieri dietro la corresponsione di denaro

alternate text

Un falso maresciallo della Guardia di finanza è stato arrestato dai ''colleghi veri'' nel catanzarese. L'uomo millantava conoscenze che avrebbero consentito alle sue vittime di entrare nel corpo e le metteva a disposizione degli aspiranti finanzieri dietro la corresponsione di denaro.

Il millantatore è stato smascherato quando un giovane si è presentato alla caserma della Guardia di finanza di Lamezia Terme dicendo ai finanzieri che a breve sarebbe diventato un loro collega e chiedendo informazioni per l'arruolamento.

I militari hanno capito che qualcosa non andava e, approfondendo la vicenda, hanno scoperto che la vittima aveva corrisposto indebitamente tremila euro. Il falso finanziere, inoltre, ha preteso sconti in un noto ristorante del litorale lametino in virtù della sua presunta appartenenza al Corpo. Nel corso di una perquisizione, nella sua abitazione sono state trovate due magliette con il logo della Guardia di finanza contraffatto. Sebbene lontane da quelle vere, sono bastate per millantare la sua appartenenza alle Fiamme gialle. L'autorità giudiziaria lo ha posto ai domiciliari.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza