cerca CERCA
Sabato 24 Settembre 2022
Aggiornato: 21:56
Temi caldi

Cdp: Costamagna presidente, Nuzzo vice e Gallia ad

10 luglio 2015 | 21.40
LETTURA: 7 minuti

alternate text

Claudio Costamagna è il nuovo presidente della Cassa depositi e prestiti, mentre Mario Nuzzo è stato designato vicepresidente e Fabio Gallia designato alla carica di Amministratore delegato. Lo ha deciso l'Assemblea di Cdp che ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione e apportato modifiche allo statuto. Del nuovo consiglio -informa una nota- oltre a presidente Ad e vice, fanno parte Maria Cannata, Carla Patrizia Ferrari, Stefano Micossi, Alessandro Rivera, Alessandra Ruzzu, Isabella Seràgnoli. La Cassa rende noto che è intervenuta in data odierna la cessazione anticipata del Consiglio di amministrazione, "considerata la volontà degli azionisti di insediare un nuovo Consiglio con l’obiettivo di impostare fin da subito il piano industriale 2016 – 2018".

L’Assemblea, riunitasi in sede straordinaria e ordinaria, "dopo aver approvato alcune modifiche dello Statuto concordate dai soci", ha quindi nominato il nuovo Consiglio di amministrazione per gli esercizi 2015, 2016 e 2017. Il Cda per la formalizzazione della nomina di Fabio Gallia amministratore delegato di Cassa depositi e Prestiti è stato convocato per il prossimo 13 luglio. L’Assemblea di Cdp ha approvato alcune modifiche dello Statuto concordate dai soci, tra cui l’istituzione in seno al Consiglio di amministrazione di un Comitato rischi e di un Comitato strategico. Le modifiche statutarie approvate dall’assemblea di Cdp riguardano anche l’introduzione di quorum costitutivi e deliberativi rafforzati per le decisioni del Consiglio di amministrazione in materia di politiche di gestione dei rischi e distribuzione degli utili e i requisiti degli amministratori.

Il Ministro dell’economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, esprime la propria gratitudine agli amministratori uscenti della Cassa Depositi e Prestiti per il lavoro svolto durante il loro mandato: “Nel corso di questi anni la CdP -si legge in una nota- si è adeguata rapidamente al modello di national promotion bank adottato anche da soggetti simili quali la tedesca KfW e la francese Caisse des Depots. L’evoluzione è avvenuta mentre andavano migliorando gli indicatori di patrimonializzazione e redditività insieme ai dividendi. Il mio ringraziamento va al dott. Gorno Tempini, cui auguro nuovi successi professionali, al professor Bassanini e ai dirigenti pubblici che hanno messo la propria competenza anche al servizio di CdP in qualità di membri del Consiglio di amministrazione e di revisori”. Il Ministro formula inoltre i propri auguri ai nuovi amministratori "chiamati a svolgere un incarico delicato in una fase di radicale rinnovamento del Paese, mentre è in atto una svolta dell’economia lungamente attesa, che va sostenuta e rafforzata".

Un banchiere di lungo corso, con una lunga esperienza prima in Capitalia e poi in Bnl-Bnp Paribas. Fabio Gallia, nuovo Ad di Cdp, ha alle spalle una carriera svolta tutta all'interno di importanti istituti di credito. Fino ad oggi è stato amministratore delegato e direttore generale di Bnl, Country Head per l’Italia del Gruppo BNP Paribas, oltre che unico membro italiano del comitato esecutivo. È inoltre membro del consiglio di amministrazione e del comitato esecutivo dell’Associazione bancaria italiana, della giunta di Assonime (Associazione fra le società italiane per azioni). Gallia inizia la sua carriera nel 1988 presso la società di consulenza Accenture dove ha lavorato per due anni. Successivamente, dal 1990 al 2002, ha lavorato presso il Gruppo Ersel-Giubergia (Ersel), società di investment e private banking leader nel settore ricoprendo diversi ruoli di vertice. Nel 1996 è stato nominato direttore investimenti. Nel 1999 è diventato Partner e Direttore Generale. In virtù di questi incarichi è stato membro del comitato direttivo di Assogestioni, l’associazione italiana delle società di gestione del risparmio. Lasciato il Gruppo Ersel-Giubergia, per i successivi cinque anni Gallia è stato un dirigente del Gruppo Capitalia (Capitalia). Nominato inizialmente vicedirettore generale nel 2002 con la responsabilità della Finanza del Gruppo e del Wealth Management, l’anno seguente assume anche la carica di condirettore generale con la responsabilità delle Politiche Commerciali del Gruppo. Dal settembre 2003 al 2005 è Amministratore Delegato di FinecoBank, banca quotata alla Borsa di Milano, che verrà incorporata nel Gruppo Capitalia. Nell’agosto 2005 è diventato Amministratore Delegato di Banca di Roma e presidente del Management Committee di Capitalia, cariche che ricopre fino al 2007, anno della fusione con il Gruppo Unicredit (Unicredit).

E', soprattutto, un apprezzato banchiere d'affari. Per 18 anni in Goldman Sachs, il neo presidente di Cdp Claudio Costamagna, è uno dei volti dell'economia italiana più conosciuti a livello internazionale. La sua lunga militanza nel colosso della finanza mondiale è stata scandita da una rapida crescita. Entra nel 1988 come responsabile investment banking Italia, per poi diventare responsabile Italia e Chairman di Goldman Sachs Sim. Nel 1999, viene nominato co-head della divisione investment banking per l’Europa, Medio Oriente ed Africa e membro dello European Management Committee e del Global Partnership Committee. Infine, tra il 2004 e 2006 – anno nel quale lascia il gruppo - ricopre il ruolo di presidente della divisione investment banking per l’Europa, Medio Oriente ed Africa. E' l'unico manager non americano a ricoprire un incarico così prestigioso in Goldman Sachs. Bocconiano, amante della scherma, di cui il neo presidente della Cdp è stato campione italiano nel lontano 1977, ha iniziato la sua attività professionale nell’area financial control di Citibank, per poi passare, nel 1985, a Montedison, ricoprendo l’incarico di direttore corporate finance per la holding. Anche il post Goldman, è ricco di esperienze. Nel 2006 fonda la boutique di financial advisory CC & Soci Srl, della quale è presidente. Nel 2007 entra nel consiglio di amministrazione di Reuters Breakingviews. Fonda, nel 2011, Advise Only Sim S.p.A., società che si occupa di finanza personale e di consulenza nella gestione del risparmio online.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza