cerca CERCA
Sabato 28 Gennaio 2023
Aggiornato: 01:54
Temi caldi

Ue: Cdr, fuori da patto stabilità cofinanziamento enti locali a fondi strutturali

12 settembre 2014 | 16.05
LETTURA: 2 minuti

Intesa approvata a Torino dal Comitato delle Regioni che riunisce i sindaci e i presidenti di Regione dei 28 Paesi Ue. Il commento del sottosegretario al Lavoro Bellanova e del presidente Anci Fassino.

alternate text

Escludere dal patto di stabilità il confinanziamento a carico di enti locali e Regioni che utilizzano i fondi strutturali europei, Fse e Fesr. E' l'intesa approvata oggi a Torino dal Comitato delle Regioni (Cdr) che riunisce i sindaci e i presidenti di Regione dei 28 Paesi Ue.

Ad annunciare l'intesa, che è stata inserita nella 'Dichiarazione di Torino', è stato il presidente del Cdr, Michel Lebrun, che ha sottolineato: "Siamo all'inizio di una nuova programmazione di fondi strutturali per il periodo 2014-2020. Il patto di stabilità, però, limita molto i Paesi dell'Unione, per questo chiediamo maggiore flessibilità in modo che tutti gli investimenti fatti da Enti locali e Regioni con i fondi strutturali Ue vengano esclusi dal patto. Sappiamo che il Parlamento europeo condivide la nostra posizione, oggi il Cdr l'ha ribadita e ora il documento prodotto verrà trasmesso agli organismi competenti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza