cerca CERCA
Domenica 15 Maggio 2022
Aggiornato: 09:32
Temi caldi

Social network

Cellulari ai bambini, Selvaggia Lucarelli dice sì. E su Fb spiega perché

11 ottobre 2016 | 08.06
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Selvaggia Lucarelli (FOTOGRAMMA) - (FOTOGRAMMA)

"Sull'opportunità o meno di dare un cellulare a un bambino di 11 anni si può discutere. Io ho ceduto un mio vecchio cellulare a Leon da poco e lo usa per tenersi in contatto con me quando è fuori casa, per comunicare con gli amici e con i parenti. Questo non vuol dire che Leon possieda un telefono. Leon utilizza un telefono, che è una cosa diversa". E' quanto scrive su Facebook Selvaggia Lucarelli, spiegando il suo 'sì' sulla possibilità di dare uno smartphone ai figli.

"Io controllo quello che fa con quel telefono, conosco il codice pin, tengo sotto controllo la situazione. Lui ne è al corrente e non gliene frega nulla. Ecco. Secondo il mio parere - e raramente sono stata così convinta di aver ragione in vita mia - il telefono a quell'età si concede solo se si controlla quello che il figlio fa con quel telefono" prosegue.

"Se glielo si lascia senza monitorare - dice Lucarelli - si affida una pistola in mano a un bambino e francamente si rischia non solo che si faccia male quel bambino ma che per colpa sua si facciano male anche quelli degli altri. Ergo, amici genitori, guardate nei cellulari dei vostri figli perché io poi, quando leggo cose o vedo status per cui prenderei a schiaffi anche ragazzi di 20 anni, faccio fatica a dare la colpa ai minorenni. E mi spiace ma non controllare non è fidarsi. È essere irresponsabili. Io non mi impiccio. Faccio la madre. Datemi retta. Fate i genitori, non gli amici dei vostri figli".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza