cerca CERCA
Domenica 04 Dicembre 2022
Aggiornato: 01:11
Temi caldi

Cereali e semi, 20mila aziende padane certificate Csqa

29 luglio 2014 | 14.29
LETTURA: 2 minuti

Sono circa mille le aziende agricole della filiera del mais bianco e circa 20mila quelle della filiera della soia nella Pianura Padana certificate da Csqa che nel 2013 ha avviato un progetto di certificazione della sostenibilità ambientale, sociale ed economica di cereali e semi oleosi (e loro derivati) destinati all'alimentazione umana e zootecnica.

Le prime certificazioni sono state rilasciate a Cereal Docks Spa (che ha sottoposto a certificazione il mais bianco con una filiera di circa 1.000 aziende agricole e la farina di soia per circa 12.000 aziende agricole); Ital Green Oil Srl (che ha scelto di certificare la filiera della farina di soia coinvolgendo circa 9.000 aziende agricole); Negri Srl (ottenuta la certificazione del mais bianco con 50 aziende agricole); Consorzio Maiscoltori Cerealicoltori Basso Livenza Srl (ha certificato il mais bianco coinvolgendo circa 18 aziende agricole).

Lo standard utilizzato prevede diversi indicatori di sostenibilità: difesa integrata, sostenibilità dei terreni, assenza di Ogm, gestione dei contaminanti, rintracciabilità, sicurezza sui luoghi di lavoro, contratti di lavoro, riconoscimento del prezzo equo agli agricoltori, carbon footprint. Prevede anche due indicatori opzionali: waterfootprint e produzione integrata.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza