cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 10:46
Temi caldi

Che fine ha fatto il servizio su Sarti? Le Iene rispondono

11 marzo 2019 | 12.09
LETTURA: 4 minuti

Intervista a ex fidanzato Bogdan non trasmessa, Parenti: "Solo incidente tecnico"

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Nessun problema politico, solo un incidente tecnico", assicura all'Adnkronos Davide Parenti. Ma la mancata messa in onda della puntata di ieri sera delle Iene dell'intervista all'ex di Giulia Sarti, Bogdan Tibusche, sul 'caso rimborsopoli', ampiamente annunciata e anticipata alla stampa, ha sollevato un polverone di polemiche. "Purtroppo - spiega l'ideatore e capo degli autori delle Iene - c'è stato un problema di file corrotto, di cui ci siamo resi conto solo al momento della messa in onda in diretta. Ma tutti lo vedranno in onda nella puntata di domani".

Parole che arrivano a stretto giro dalle affermazioni del deputato dem Michele Anzaldi, che in lungo post su Facebook stamattina si chiedeva che fine avesse fatto il servizio. "Ieri pomeriggio è stata annunciata un'intervista esclusiva all'ex fidanzato della deputata, accusato secondo i magistrati di Rimini ingiustamente di essersi intascato i rimborsi, ma poi il servizio non è andato in onda - ha tuonato Anzaldi -. Ci sono addirittura le anticipazioni dell'intera intervista, che però non è stata trasmessa. Disguido tecnico, mancanza di tempo o c'è altro? Parliamo di una vicenda che ha visto tirare in ballo anche il portavoce del presidente del Consiglio, Rocco Casalino, e dove si parla di videocontrolli h24 nell'abitazione privata di una parlamentare, è bene che venga fatta chiarezza".
Ma andiamo con ordine. Nella puntata in onda ieri sera, Filippo Roma è tornato a occuparsi di 'Rimborsopoli', il caso legato alla mancata restituzione dei rimborsi da parte di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle. Un caso politico che ha raggiunto l'apice quando a finire sotto i riflettori dello scandalo è stata Giulia Sarti, presidente – da poco dimissionaria – della Commissione giustizia della Camera, che non avrebbe restituito almeno 23mila euro.

L'inviato delle Iene ha sentito direttamente Bogdan Tibusche, la cui denuncia a proprio carico, da parte di Giulia Sarti, è stata archiviata dal tribunale di Rimini. Nella lunga intervista, Bogdan dichiara di aver installato, su richiesta della Sarti, l’impianto di videosorveglianza nell’abitazione della grillina: "Le telecamere in casa di Giulia Sarti erano in tutte le stanze, anche in camera da letto. Registravano 24 ore su 24 tutto e tutti. Giulia ne era a conoscenza, lei ha le schede e io le copie di backup". Quanto alla decisione di revocare i 23mila euro, ha sottolineato Bogdan, "l'idea è stata congiunta".

LA IENA: "TIBUSCHE GRAN PARACULO" - "Tibusche è un gran paraculo, parla e non parla, nega l'evidenza. Gli abbiamo fatto domande su tutte le questioni principali: sui mancati bonifici, sulla denuncia della Sarti nei suoi confronti, e sui famosi filmini 'intimi'. Quella tra lui e la Sarti è una spy story dove politica ed amore si intrecciano". Lo dice a Rai Radio1 'Un Giorno da Pecora' Filippo Roma, inviato del programma 'Le Iene' e autore del servizio. "Perché non è andato in onda? Non lo so. Il servizio era previsto alle 23.25, ho saputo che non sarebbe andato in onda attraverso un messaggio della produzione, il motivo non mi è stato spiegato".

Di Tibusche "la Sarti dice che sono stati insieme 4 anni. Io credo più a lei - ha detto Roma -, lui dice che non sono stati fidanzati perché sta con un'altra da 8 anni...". "A lei faccio un appello: se vuole fare chiarezza io sono qui, a sua disposizione, in qualsiasi momento della giornata, per intervistarla e farle raccontare la sua versione dei fatti", conclude Roma.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza