cerca CERCA
Domenica 11 Aprile 2021
Aggiornato: 05:02
Temi caldi

Chico Forti, ministero Giustizia continua a chiedere "documentazione trasferimento"

28 dicembre 2020 | 11.12
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Fotogramma /Ipa

Il ministero della Giustizia italiano continua a chiedere la documentazione per il trasferimento di Chico Forti dagli Stati Uniti. "A seguito del consenso espresso dal Governatore dello Stato della Florida -si legge -, nella giornata di giovedì 24 dicembre u.s. il Ministero della Giustizia, ai sensi della Convenzione di Strasburgo, ha reiterato ai competenti Uffici del Department of Justice statunitense la richiesta di trasmettere nel più breve tempo possibile tutta la documentazione necessaria al trasferimento in Italia del detenuto Enrico (detto 'Chico') Forti".

Specifica ancora la nota: "Già nei primi mesi dell’anno si era attivato in tal senso, dopo aver appreso che il detenuto aveva avanzato richiesta di scontare il residuo della pena in Italia".

Il 23 dicembre il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, dalla propria pagina Facebook ha annunciato: "Ho una bellissima notizia da darvi: Chico Forti tornerà in Italia. L’ho appena comunicato alla famiglia e ho informato il presidente della Repubblica e il presidente del Consiglio". "Il Governatore della Florida ha infatti accolto l’istanza di Chico di avvalersi dei benefici previsti dalla Convenzione di Strasburgo e di essere trasferito in Italia", ha aggiunto il ministro degli Esteri.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza