cerca CERCA
Lunedì 19 Aprile 2021
Aggiornato: 20:42
Temi caldi

Chigi: "Avviso di garanzia a Conte e ministri, atto dovuto dopo denunce"

13 agosto 2020 | 12.09
LETTURA: 1 minuti

Lo rende noto Palazzo Chigi: "Per la Procura denunce da archiviare. Conte, Bonafede, Di Maio, Gualtieri, Guerini, Lamorgese e Speranza pronti a collaborare". Contro Conte e i sei ministri oltre 200 esposti e denunce per la gestione dell'emergenza coronavirus. Il premier: "Agito in trasparenza". Salvini: "Fascicolo su mezzo governo, hanno morti sulla coscienza"

alternate text
Fotogramma

"Il Presidente del Consiglio Conte e i Ministri Bonafede, Di Maio, Gualtieri, Guerini, Lamorgese e Speranza hanno ricevuto una notifica riguardante un avviso ex art. 6, comma 2, legge cost. n. 1/1989 da parte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma". Lo rende noto Palazzo Chigi. "L’avviso riguarda la trasmissione al Collegio di cui all’art. 7 della citata legge cost. n. 1/1989 degli atti di un procedimento penale iscritto per i delitti di cui agli artt. 110, 438, 452 e 589, 323, 283, 294 c.p., che origina da varie denunce da parte di soggetti terzi provenienti da varie parti d’Italia", prosegue la presidenza del Consiglio.

Contro Conte e i sei ministri oltre 200 esposti e denunce per la gestione dell'emergenza coronavirus

Il premier: "Agito in trasparenza"

"La trasmissione da parte della Procura al Collegio, in base alle previsioni di legge, è un atto dovuto. Nel caso specifico tale trasmissione è stata accompagnata da una relazione nella quale l’Ufficio della Procura 'ritiene le notizie di testo infondate e dunque da archiviare. Il Presidente del Consiglio e i Ministri si dichiarano sin d’ora disponibili a fornire ai Magistrati ogni elemento utile a completare l’iter procedimentale, in uno spirito di massima collaborazione', conclude Palazzo Chigi.

Salvini: "Fascicolo su mezzo governo, hanno morti sulla coscienza"

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza