cerca CERCA
Giovedì 09 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:17
Temi caldi

Chirurgia: Palermo, bimbo prematuro di 600 grammi operato al cuore

15 maggio 2014 | 18.08
LETTURA: 2 minuti

Roma, 15 mag. (Adnkronos Salute) - Delicato intervento al cuore su un bimbo nato prematuramente, alla 25esima settimana di gestazione e di appena 600 grammi di peso. L'operazione è stata eseguita dall'équipe del Centro cardiologico pediatrico mediterraneo-Bambino Gesù di Taormina, nel Reparto di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale del Dipartimento Materno-infantile del Policlinico di Palermo, diretto da Giovanni Corsello.

L'équipe del Ccpm, composta da cardiologi, cardiochirurghi e anestesisti, oltre al personale infermieristico, è partita alla volta di Palermo dove è stato effettuata una procedura di emodinamica, la settostomia atriale percutanea, detta di 'Rashkind', propedeutica rispetto all'intervento definitivo di 'Switch arterioso', al quale il piccolo paziente verrà sottoposto in un secondo momento, quando avrà acquistato peso e sarà maggiormente in grado di sostenere un'operazione chirurgica. Al bimbo così potrà essere corretta l'anomalia genetica, la "trasposizione delle grandi arterie": le principali arterie del bimbo si trovano in posizione invertita rispetto a quanto accade di norma. A quel punto il piccolo, spiegano i sanitari in una nota, potrà ritornare a uno sviluppo normale che attualmente gli è impedito a causa della patologia cardiaca.

L'operazione "rappresenta nello scenario clinico della cardiologia pediatrica un evento raro sia per il peso e la prematurità del bambino, sia per il fatto di aver eseguito tale procedura con il paziente nel suo letto, piuttosto che in una sala di emodinamica dove l'intervento viene svolto normalmente". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza