cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:13
Temi caldi

Brindisi: chiusi in cassone tir rischiano vita, salvi due setter inglesi

04 agosto 2014 | 14.47
LETTURA: 3 minuti

Fermato un cittadino albanese di 36 anni. Hanno rischiato di morire per la mancanza di aria e per la sete

alternate text

Hanno rischiato di morire per la mancanza di aria e per la sete: due cani di razza setter inglese, adulti, sono stati liberati da agenti delle Volanti della Questura di Brindisi che, mentre transitavano sulla strada provinciale per Lecce, hanno avvertito dei lamenti provenire dal cassone di un tir in sosta, in attesa di imbarcarsi per l'Albania. Quindi i poliziotti hanno obbligato l'autista, L.A., un cittadino albanese di 36 anni, ad aprire il portellone del cassone scoprendo che i due animali erano stati rinchiusi in una piccola e angusta gabbia di appena un metro e cinquanta. I cani sono stati portati in un bar di una vicina stazione di servizio e sono stati dissetati e rifocillati. Successivamente un veterinario dell'Asl li ha visitati e ha fornito assistenza medica.

Il conducente, denunciato per maltrattamento di animali, stava trasportando i cani per conto di un suo connazionale che, due giorni prima, glieli aveva affidati per portarli in Albania. Grazie all'anagrafe canina si e' scoperto che entrambi i cani, un maschio ed una femmina di setter, erano stati rubati il 17 luglio scorso a San Giovanni in Marignano, in provincia di Rimini, per essere trafugati all'estero. Il presunto autore del reato, il cittadino albanese A.M. di 26 anni, residente in provincia di Cuneo, e' stato denunciato per ricettazione. I due cani nel frattempo sono stati curati ed assistiti nel canile municipale di Brindisi.

Questa mattina l'epilogo felice: il proprietario dei due setter, dopo la notizia del loro ritrovamento, e' giunto a Brindisi dove gli agenti delle Volanti gli hanno restituito i suoi amati cani che hanno fatto salti di gioia e capriole nel vederlo. Ora sono finalmente in viaggio per ritornare alla loro casa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza