cerca CERCA
Sabato 28 Gennaio 2023
Aggiornato: 01:54
Temi caldi

Euro 2016

"Ciao Italia, maledizione finita", esulta la stampa tedesca

03 luglio 2016 | 14.31
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

"Fine del trauma, ciao Italia". La Germania spezza la maledizione azzurra e la stampa tedesca gode. La vittoria ai rigori della Mannschaft nei quarti degli Europei è vissuta come una liberazione dai media tedeschi, che all'indomani della sfida di Bordeaux celebrano la squadra di Joachim Loew esaltando in particolare Jonas Hector come l''eroe' che trasformando il rigore decisivo ha posto fine alla lunga tradizione negativa della Germania contro l'Italia.

"Vittoria nel dramma dei rigori, sconfitto il trauma dell'Italia", titola il Frankfurter Allgemeine Zeitung, prima di passare alla cronaca: "La storia calcistica fra Germania e Italia ha un dramma in più: i quarti di finale degli Europei sono stati decisi dopo il diciottesimo penalty. Hector ha segnato quello decisivo. La Germania continua nonostante tre rigori sbagliati", scrive il quotidiano, secondo il quale i tedeschi sono stati "vincitori fortunati ma anche con merito, perché hanno fatto molto di più durante la partita nonostante non siano riusciti a prevalere" prima dei tiri dagli 11 metri.

Anche il magazine Der Spiegel fa riferimento alla fine della maledizione azzurra con un titolo eloquente e in italiano: "Finito". "Trauma superato, gioia senza limiti. La nazionale tedesca non dimenticherà i quarti contro l'Italia. Nonostante questo, la Mannschaft ha mostrato un'umiltà simile a quella dei Mondiali del 2014 in Brasile", aggiunge la rivista.

Esulta anche la Bild: "Sì, sì, sì. L'eroe Hector rompe la maledizione dell'Italia", titola il quotidiano più venduto in Germania. "Quattro sconfitte fra Europei e Mondiali contro l'Italia. Da 46 anni in Germania si parla di maledizione italiana nel calcio. Fino a quando Jonas Hector non ha segnato il rigore decisivo -scrive la Bild-. Andiamo avanti agli Europei! Nostro eroe Hector! Il giocatore del Colonia ha avuto i nervi più saldi di Ozil, Muller e Schweinsteiger che hanno sbagliato i loro rigori".

E sempre dalla Bild, spesso ironica nei confronti degli italiani, arriva anche un riconoscimento al valore degli azzurri: "Con grande rispetto nei confronti delle altre nazionali ancora in corsa agli Europei, chi ha battuto questa Italia mostruosa non può essere fermato".

Poi, tornando sulla fine dell'incubo italiano: "Nella sua diciannovesima partita con la Nazionale, Hector è entrato nella storia del calcio tedesco e ci ha liberati. Ora non tremeremo più contro l'Italia". Sulla stessa linea il quotidiano Sueddeutsche Zeitung, che parla di una "guerra di nervi brutale poco prima di mezzanotte": "Questi calci di rigore nei quarti rimarranno nella memoria. Anche perché alla fine è nato un nuovo eroe tedesco agli Europei". Nella sua versione on line, Sueddeutsche Zeitung saluta invece gli azzurri: "Fuori dagli Europei. Ciao Italia".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza