cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 17:12
Temi caldi

Cile: sisma, 300 detenute evadono dal carcere

02 aprile 2014 | 08.38
LETTURA: 1 minuti

Santiago del Cile,1 apr. (Adnkronos/Dpa) - Circa 300 detenute sono evase dal carcere femminile di Iquique nella confusione della forte scossa di magnitudo 8.2 che ha colpito il Cile settentrionale. Lo ha reso noto il ministero degli Interni, annunciando l'invio nella zona di un centinaio di uomini delle forze speciali. Inoltre è stato deciso il dispiegamento in città di un altro centinaio di uomini della polizia e dell'esercito. Nelle ore successive al sisma sono state catturate 26 fuggitive.

Nel resto del Paese, centinaia di detenuti sono stati evacuati dalle prigioni di San Antonio, Lebu, Coronel e Arauco, vicine alla costa. Durante il grave terremoto del 2010 in Cile, che liberò 15 volte più energia e provocò 500 morti, evasero un centinaio di detenuti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza