cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 07:28
Temi caldi

Cina, la Banca centrale taglia i tassi di interesse

25 agosto 2015 | 18.09
LETTURA: 2 minuti

alternate text
- Yuan

La Banca centrale cinese ha deciso il taglio del tasso di interesse dello 0,5%, una mossa a sorpresa con cui r iduce così i costi di finanziamento per le imprese, dopo il forte calo dei mercati azionari di questa settimana. Il tasso di interesse ad un anno scenderà di 25 punti base, al 4,6 per cento. Da settembre la Banca centrale taglierà anche il rapporto di riserva obbligatoria bancaria di 50 punti base. I nuovi tassi sono validi dal 26 agosto.

Il ciclo di allentamento è iniziato nel novembre dello scorso anno, quando la banca ha tagliato il tasso di rifinanziamento per la prima volta in oltre due anni. La Pboc, inoltre, ha tagliato il coefficiente di riserva obbligatorio per le banche di 0,5 punti percentuali. Il nuovo tasso, in vigore dal 6 settembre è ora al 18%. La riduzione è stata decisa per mantenere ragionevolmente adeguata la liquidità del sistema bancario, e promuovere la crescita di moneta e di credito.

Inoltre, la banca ha tagliato il coefficiente di riserva per le istituzioni finanziarie rurali di 0,5 punti percentuali per migliorare il supporto per le imprese rurali, piccole e micro. Inoltre, la banca ha tagliato il coefficiente di riserva per le società di leasing e finanziamento auto di tre punti percentuali per rilanciare i consumi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza