cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 09:01
Temi caldi

Cinema: addio a Paul Mazursky, regista di 'Una donna tutta sola'

02 luglio 2014 | 12.37
LETTURA: 3 minuti

Roma, 2 lug. - (Adnkronos/Cinematografo.it) - E' morto a Los Angeles Paul Mazursky, regista, sceneggiatore, attore e produttore statunitense, candidato all'Oscar 4 volte. Mazursky, nato nel 1930 a Brooklyn, aveva 84 anni. Il suo debutto cinematografico risale al 1953, quando Stanley Kubrick lo diresse nel suo primo film da regista, 'Fear and Desire' ('Paura e desiderio'). Nel 1955 è nel cast de 'Il seme della violenza' di Richard Brooks, mentre qualche anno più tardi, nel 1962, firma il suo primo cortometraggio da regista, 'Last Year at Malibu', sorta di parodia de 'L'anno scorso a Marienbad' di Alain Resnais. L'esordio come regista al lungometraggio è nel 1969, quando dirige 'Bob & Carol & Ted & Alice', film rivoluzionario sui rapporti di coppia (4 nomination Oscar), interpretato da Natalie Wood, Dyan Cannon, Robert Culp ed Elliott Gould.

L'anno dopo realizza 'Alex in Wonderland' ('Il mondo di Alex') con Donald Sutherland. 'Una pazza storia d'amore' è del '73, mentre nel '74 dirige 'Harry & Tonto', che valse l'Oscar all'attore protagonista Art Carney. Nel 1976 è la volta di 'Stop a Greenwich Village', con Lenny Baker e Shelley Winters, mentre due anni più tardi dirige il film più fortunato a livello commerciale della sua carriera, 'Una donna tutta sola' (nomination Oscar per la sceneggiatura originale), con Jill Clayburgh protagonista e premiata al Festival di Cannes come migliore attrice. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza