cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 20:10
Temi caldi

Cinema: il Noe' di Russell Crowe bandito in diversi paesi arabi

14 marzo 2014 | 11.42
LETTURA: 3 minuti

Il Qatar e il Bahrain hanno gia' vietato la proiezione del film di Darren Aronofsky 'Noah' perche' nella pellicola si rompe il tabu' islamico di non raffigurare il profeta, che nella pellicola e' interpretato da Russell Crowe. Ma e' probabile che presto il film sara' bandito in altri paesi mussulmani. "Ci sono scene che contraddicono l'Islam e la Bibbia, così abbiamo deciso di non farlo vedere", ha spiegato Juma Al-Leem del National Media Centre degli Emirati Arabi Uniti, secondo quanto riportato dal sito della Bbc. "E' importante rispettare le religioni e non mostrare il film", ha aggiunto. In un comunicato anche Al-Azhar, in Egitto, una delel istituzioni religiose islamiche piu' importanti ha detto di contestare la pellicola perche' la legge islamica e potrebbe "urtare i sentimenti dei credenti". Il film, che si dice sia costato circa 125 milioni di dollari, ha ricevuto reazioni negative anche nelle proiezioni test effettuate in Usa. Ed ha suscitato polemiche anche negli States tra i cristiani conservatori, tanto che la Paramount ha deciso di sottolineare in tutti i materiali promozionali della pellicola che nel film ci sono licenze artistiche che rivisitano la storia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza