cerca CERCA
Lunedì 02 Agosto 2021
Aggiornato: 03:00
Temi caldi

Cioccolato almeno una volta a settimana protegge le coronarie

23 luglio 2020 | 11.38
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Il cioccolato, consumato con moderazione, si conferma un amico del cuore: mangiarlo almeno una volta a settimana aiuta a mantenere sane le arterie coronarie, quindi a proteggere dal rischio infarto. E' la conclusione di un'analisi di 6 studi sul tema pubblicata sull''European Journal of Preventive Cardiology', rivista della Società europea di cardiologia (Esc). Chayakrit Krittanawong e colleghi del Baylor College of Medicine di Houston, in Texas, calcolano che - rispetto a chi attinge alla tavoletta meno di una volta alla settimana - chi si abbandona all'alimento preferito dai golosi più di una volta nell'arco di 7 giorni ha una probabilità di malattie coronariche ridotta di quasi il 10%.

"Studi clinici condotti in passato - ricorda il ricercatore americano - avevano già dimostrato che il cioccolato produce effetti benefici sulla pressione arteriosa e sulla parete interna dei vasi sanguigni. Volevamo però capire se agisse anche sulle coronarie, e come". Gli scienziati hanno quindi effettuato un esame combinato di diverse ricerche che negli ultimi 50 anni hanno valutato l'associazione fra consumo di cioccolato e malattia coronarica. L'analisi ha compreso 6 studi per un totale di oltre 300mila partecipanti (336.289 per la precisione), che hanno riferito sul proprio rapporto con il 'cibo degli dei'.

Durante un periodo di osservazione mediano di quasi 9 anni, 14.043 partecipanti hanno sviluppato una patologia coronarica e 4.667 hanno avuto un attacco di cuore. Rispetto a chi diceva di consumare cioccolato meno di una volta a settimana, chi lo mangiava più di una volta mostrava un rischio dell'8% inferiore di malattia coronarica.

"Il cioccolato contiene nutrienti salutari per il cuore come flavonoidi, metilxantine, polifenoli e acido stearico, che possono ridurre l'infiammazione e aumentare i livelli di colesterolo 'buono' Hdl", sottolinea Krittanawong.

La metanalisi - precisa il ricercatore - non ha indagato su quale tipo di cioccolato sia o meno più benefico rispetto agli altri, o se esiste una 'dose ideale' per assumerlo. "L'alimento sembra promettente nella prevenzione della malattia coronarica - commenta Krittanawong - ma sono necessarie ulteriori indagini per definirne la quantità ideale e la varietà più efficace".

Lo studioso si sente comunque in dovere di invitare alla prudenza: "Una moderata quantità di cioccolato sembra proteggere le coronarie, ma è probabile - avverte - che consumarlo in dosi eccessive non lo faccia. Le calorie, lo zucchero, il latte e il grasso contenuti nei prodotti disponibili in commercio sono fattori da considerare, in particolare nei diabetici e nelle persone obese".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza