cerca CERCA
Domenica 23 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:08
Temi caldi

Citofonata Salvini, Conte: "Indegna e inaccettabile"

27 gennaio 2020 | 14.54
LETTURA: 1 minuti

Il premier: "Si lamenta di reati che doveva perseguire da ministro"

alternate text
(Foto Fotogramma)

"Si è manifestata un'altra modalità di fare politica, di fare spettacolo, la modalità di andare a citofonare, forse c'era chi voleva farlo anche qui a Palazzo Chigi. Lo dico ora che la campagna elettorale è finita: è indegno andare in giro a citofonare additando singoli privati cittadini, a torto o ragione non importa, come colpevoli di gravi comportamenti delittuosi". Così il premier Giuseppe Conte, parlando con i cronisti nel piazzale antistante Palazzo Chigi, riferendosi alla 'citofonata di Salvini'.

"E' davvero inaccettabile, mi ricorda pratiche oscurantiste del passato: è un dare dell'untore che non possiamo accettare - prosegue - tantomeno da chi per 15 mesi ha fatto il ministro dell'Interno e aveva una grande responsabilità di perseguire quei reati di cui oggi si lamenta e ora ha una grande responsabilità come leader d'opposizione. Sono scorciatoie mediatiche che non possiamo accettare".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza