cerca CERCA
Martedì 06 Dicembre 2022
Aggiornato: 07:17
Temi caldi

Anas: Ciucci, chiuderemo bilancio con utile a 15 mln

19 dicembre 2014 | 09.53
LETTURA: 4 minuti

Utili, che ha spiegato Ciucci, "saranno destinati per la massima parte al dividendo per il nostro azionista". A questo risultato l'Anas è arrivata "attraverso un efficientamento dei costi in presenza di ricavi stazionari"

alternate text
Il presidente di Anas, Pietro Ciucci

L'Anas si appresta a chiudere l'esercizio 2014 all'insegna di conti in utile per il settimo anno consecutivo. Ad annunciarlo il presidente della società Pietro Ciucci, tracciando un primo bilancio dell'anno in occasione del tradizionale appuntamento della 'Giornata del cantoniere'. "Il 2014 è stato un anno importante e pieno di attività. Prevediamo di chiudere il bilancio con un utile di 15 milioni in incremento rispetto ai 3 milioni del precedente esercizio". Utili, che ha spiegato Ciucci, "saranno destinati per la massima parte al dividendo per il nostro azionista". A questo risultato l'Anas è arrivata "attraverso un efficientamento dei costi in presenza di ricavi stazionari", ha riferito Ciucci.

Ciucci ha colto l'occasione per tracciare il bilancio del lavoro svolto quest'anno dall'Anas. "Nel 2014 abbiamo terminato 22 opere e aperto al traffico 130 chilometri di strade e autostrade in Italia per un investimento di quasi 2,6 miliardi di euro". Buone anche le previsioni per il 2015: "Gli investimenti in termini di spesa contabilizzata -ha annunciato Ciucci- dovrebbero superare i 3 miliardi. La scelta del governo di ricominciare a investire nelle infrastrutture ci vede impegnati in prima linea. A disposizione dell'Anas, grazie ai recenti provvedimenti (legge di stabilità 2014 e 2015 e lo sblocca Italia) ci sono 5,8 miliardi di euro che consentiranno di avviare, entro il 2015, circa 50 cantieri per nuove opere alcune delle quali con gare già in corso".

"Attualmente -ha spiegato ancora Ciucci- sulla rete Anas sono attivi o in fase di attivazione 108 interventi per nuove opere, per un importo di oltre 11,5 miliardi di euro e 540 interventi di manutenzione straordinaria per un importo di oltre 825 milioni di euro". Proprio sul fronte della manutenzione che il presidente dell'Anas ha voluto porre l'accento. "Una componente significativa dei nostri investimenti è rappresentata dalla manutenzione straordinaria. Abbiamo sfruttato tutte le risorse messe a disposizione dal governo per recuperare il gap manutentivo. Abbiamo una rete di 25mila chilometri di strade e autostrade che rappresentano un patrimonio e un valore da preservare con una buona manutenzione straordinaria e ordinaria che rappresenta un elemento fondamentale per la sicurezza".

Una parte degli interventi è stata avviata grazie al programma di manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie dell'Anas, finanziato dal governo attraverso il decreto legge del Fare, la Legge di stabilità 2014 e il decreto Sblocca Italia per un importo complessivo di circa 1 miliardo di euro che nei prossimi mesi consentirà l'avvio di ulteriori 300 interventi.

Particolare soddisfazione è stata poi espressa da Ciucci per il traguardo raggiunto con l'assegnazione dell'Oscar di bilancio, il riconoscimento promosso dalla Ferpi, la Federazione relazione pubbliche italiana, dedicato agli enti locali e alle aziende che abbiamo attuato la migliore rendicontazione economica, sociale e ambientale. "E' un premio che ci riempie d'orgoglio -ha detto Ciucci- e costituisce un riconoscimento per l'impegnativo profondo cambiamento dei sistemi di gestione e di controllo dell'azienda, che abbiamo intrapreso a partire dal 2006".

Nel corso della manifestazione di oggi sono stati assegnati 41 riconoscimenti a capo cantonieri, cantonieri e sorveglianti dell'Anas, per l'attività svolta in tutta Italia al servizio della sicurezza stradale e dei cittadini ed è stata consegnata una medaglia ai parenti del capo cantoniere, Girolamo Sutera, della direzione Anas della Sicilia, deceduto tragicamente in un incidente automobilistico mentre si trovava in servizio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza