cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Ciucci, vacanze brevi ma con migliore qualità del viaggio

05 settembre 2014 | 15.34
LETTURA: 4 minuti

Su rete Anas transiti aumentati del 3% rispetto a 2013 ma traffico fluido

alternate text

''L'estate 2014 sulle strade e autostrade dell'Anas è stata caratterizzata da vacanze brevi e ripetute, con un traffico fluido, tempi di percorrenza contenuti e una migliore qualità del viaggio. Solo in alcune rare occasioni si sono sviluppati rallentamenti, soprattutto in prossimità di cantieri inamovibili''. Lo ha detto il Presidente dell'Anas, Pietro Ciucci, durante la conferenza stampa sui risultati del Piano dell`esodo estivo 2014, tenutasi oggi a Roma presso la sede di Viabilità Italia, insieme ai ministri dell'Interno, Angelino Alfano, e dei Trasporti, Maurizio Lupi.

Secondo i dati Anas molti italiani hanno fatto la spola tra i luoghi di residenza e quelli di vacanza, scegliendo mete vicine a casa, con una concentrazione dei volumi di circolazione attorno alle città medie e grandi. Complessivamente, sull'intera rete stradale e autostradale dell'Anas di 25 mila km, nel periodo compreso tra il 25 luglio e il 31 agosto si è registrato un aumento dei flussi di traffico del 3% rispetto allo scorso anno, che ha riguardato non solo il fine settimana ma anche i giorni feriali, come il lunedì e il giovedì.

''Le statistiche dei transiti rilevate dai nostri sensori -ha evidenziato Ciucci- confermano che vi è stato un cambiamento di tipologia di vacanza da parte degli italiani che hanno scelto spostamenti brevi e ripetuti, gite del week end e viaggi di percorrenza compresa nel raggio di 100/150 km''.

Le grandi partenze da bollino rosso si sono concentrate nell'ultimo fine settimana di luglio (25-27 luglio) e nei primi due weekend di agosto (2-3 agosto e 9-10 agosto), con punte di traffico in particolare il 25 luglio, il 2 e il 9 agosto, mentre i rientri dalle ferie hanno interessato gli ultimi due week end dello scorso mese (23-24 agosto e 30-31 agosto), con punte di traffico in particolare il 23 agosto.

Il presidente dell'Anas ha sottolineato che ''il piano di gestione dell'esodo Anas del 2014 ha prodotto un risultato positivo grazie innanzitutto al miglioramento della qualità della rete stradale''. ''Un lavoro di squadra -ha rimarcato Ciucci- per garantire sempre di più e meglio la sicurezza dei cittadini''.

''Una maggiore capacità di gestione dei flussi di traffico è stata possibile -ha detto- grazie all'apertura di nuovi tratti stradali e autostradali e alla manutenzione delle arterie esistenti, attuata tramite i fondi stanziati dal Decreto del Fare''.

L'Anas dal 2006 ad oggi ha aperto al traffico oltre 1.380 km di strade ed autostrade per un investimento di quasi 15 miliardi di euro e che solo nel 2013 gli investimenti in nuove costruzioni e manutenzione straordinaria nell'anno sono stati pari a circa 2,2 miliardi di euro.

Quanto alle nuove opere, nell'ultimo esercizio l'Anas ha realizzato su tutto il territorio nazionale circa 140 nuovi km di strade e autostrade; ha avviato lavori per oltre 1 miliardo di euro ed ultimato interventi per quasi 2,8 miliardi di euro.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il direttore centrale della Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, Roberto Sgalla, coordinatore della conferenza stampa, il direttore del Servizio Polizia Stradale e Presidente di Viabilità Italia, Giuseppe Bisogno, il Direttore Generale per la Sicurezza Stradale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Vice Presidente di Viabilità Italia, Sergio Dondolini, il Direttore Generale di Aiscat, Massimo Schintu.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza