cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 04:00
Temi caldi

Teatro: Gioè, un tuffo nell'adolescenza per festeggiare i suoi 40 anni

26 gennaio 2015 | 18.17
LETTURA: 3 minuti

L'attore siciliano festeggia domani un compleanno 'importante' portando in scena 'Best Friend', un inedito in scena da giovedì 29 al Teatro Vittoria di Roma in cui interpreta un bambino di 10 anni

alternate text

Claudio Gioé festeggia domani i suoi 'primi 40 anni' portando in scena un'inedito in cui interpreta un bambino di 10. Togliersi trent'anni sul palcoscenico per riscoprire (e far riscoprire) il mondo è, quindi, la scommessa intorno a cui ruota 'Best Friend', l'atto unico - che debutta giovedì 29 al Teatro Vittoria di Roma - con cui l'attore siciliano si regala un balzo nell'infanzia.

Al suo fianco, nei panni del 'migliore amico' del titolo, un altro giovane attore palermitano, Giuseppe Tantillo, (classe 1983), che di 'Best Friend' è anche l'autore e il regista, assieme a Daniele Muratore. Insieme i due intrecciano un fitto dialogo in cui affrontano decisioni importanti, come quella di scambiarsi la fidanzata (con le relative fitte al cuore), o amare verità. Bagliori della vita che verrà, alla quale i due ragazzi sembrano prepararsi.

"E' abbastanza facile invecchiarsi sullo schermo, aggiungersi anni con il trucco e con la voce - spiega Gioé - ma la vera sfida è quella di provare a restituire l'incanto del mondo visto da un bambino senza apparire stucchevole. Togliersi gli anni di dosso e raccontare il mondo che comincia, la scoperta delle cose, quelle belle come i primi amori, e quelle tristi come se le si vedesse per la prima volta: è una scommessa teatrale che richiede abbandono e misura, concentrazione e leggerezza".

"A 10 anni - gli fa eco Tantillo - si può essere innamorati della stessa ragazza. Si può andare via e dopo tornare. Si può essere tristi e insieme felici. Si può morire. Magari per finta. Si può avere un amico del cuore ed amarlo alla follia. Anche dopo si può. O forse no”.

Menzione speciale della Giuria del 52mo Premio Riccione per il teatro, "per il vibrante e disarmato lirismo della sua clownerie grottesca e surreale" 'Best Friend' è una produzione di BAM Teatro, che si inserisce nel quadro di una ricerca non convenzionale di inediti di autori contemporanei. L'allestimento dell'opera - in scena fino all'8 febbraio - porta la firma di Antonio Panzuto, con costumi del pluripremiato Alessandro Lai e luci "pittoriche" di Paolo Pollo Rodighiero.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza