cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 10:46
Temi caldi

Clonano carte prepagate e riciclano 13 mila euro con poker on line, due denunce

07 maggio 2014 | 14.52
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Operazione dei carabinieri di Serramanna (Ca) a seguito di numerose clonazioni di carte di credito ''Postepay''. Al termine delle indagini, partite nel novembre del 2013 dalla denuncia di un cittadino, a cui se ne sono aggiunti poi numerosi altri, i militari hanno denunciato due persone residenti a Potenza. I due hanno carpito i dati anagrafici e i documenti di riconoscimento di soggetti inconsapevoli ed hanno effettuato prelievi online, sempre di piccola entità, per non destare grande attenzione nei possessori più distratti, trasferendo i soldi su almeno 3 conti correnti su un sito di scommesse online, su cui sono stati accertati movimenti per 3mila euro.

Per poter ''riciclare'' le somme e farne perdere le tracce, effettuavano, tra di loro, giocate a poker nella modalità crash, tentando di ostacolare l'identificazione della provenienza illecita delle stesse. Le ''vincite'' venivano poi fatte confluire sui conti correnti di gioco a loro intestati, e dopo aver ricevuto le somme di denaro ''pulito'' lo riversavano su Postepay a loro intestate, prelevando il denaro in diversi uffici Postali, riuscendo così ad appropriarsi di circa 13mila euro.

I due indagati, G.F. 53enne originario di Latina e M.G. 23enne della provincia di Matera, entrambi residenti a Potenza, sono stati denunciati per riciclaggio ed indebito utilizzo di carte di credito, e sono state accertate 23 persone vittime delle clonazioni, che nel frattempo, sono state indirizzate dai militari sulle procedure da attuare per il blocco delle carte ed il recupero delle somme tramite le proprie banche.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza