cerca CERCA
Venerdì 27 Maggio 2022
Aggiornato: 04:56
Temi caldi

Il caso

Codacons denuncia Facebook: "Minacce sessuali a Bebe Vio sul social"

21 febbraio 2017 | 17.31
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

La campionessa paralimpica Bebe Vio è stata fatta oggetto di minacce sessuali su Facebook. E' quanto rivela il Codacons, che per questo motivo ha deciso di presentare una nuova denuncia all'autorità giudiziaria contro il noto social network. Nel mirino dell'associazione dei consumatori è una pagina, pubblicata su Facebook e poi rimossa in seguito alla denuncia, nella quale si incitava alla violenza sessuale su Bebe Vio.

Numerosi utenti di Facebook hanno segnalato la pagina attraverso i canali messi a disposizione dal social network, spiega in una nota il Codacons, che si è rivolto alle procure della Repubblica di Roma e Venezia, alla polizia postale e all'Autorità per le comunicazioni chiedendo di "utilizzare ogni strumento investigativo consentito dalla legge e dal rito allo scopo di predisporre tutti i controlli necessari per accertare e verificare se i fatti esposti possano integrare fattispecie di illecito civile, amministrativo e penale, nella forma tentata e consumata, nonché individuare tutti i soggetti da ritenersi responsabili e di conseguenza adottare i dovuti ed eventuali provvedimenti sanzionatori".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza