cerca CERCA
Giovedì 01 Dicembre 2022
Aggiornato: 00:09
Temi caldi

Professioni: Colap, Emiliana Alessandrucci rieletta presidente

09 giugno 2017 | 16.21
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Emiliana Alessandrucci

Emiliana Alessandrucci oggi, in occasione dell'assemblea nazionale, è stata rieletta presidente del Colap nazionale, Coordinamento libere associazioni professionali. "Dopo 4 anni dalla mia nomina a presidente del Colap nazionale -dichiara Emiliana Alessandrucci, presidente del Colap- l’assemblea dei professionisti Colap oggi con voto unanime e plebiscitario mi ha rinnovato la fiducia. Voglio per questo, innanzitutto, ringraziare i nostri professionisti, per mezzo dei quali, oggi abbiamo un Colap ancora più forte, fatto di idee, proposte ma soprattutto di persone, con una fortissima riconoscibilità e competenza". "Sono stati anni difficili -sottolinea- anche di minacce e qualche scollamento, ma mai il direttivo si è diviso riuscendo sempre a trovare la giusta sintesi, siamo una splendida rarità parlando all’assemblea dopo l’elezione. Sono sicura che questa squadra in parte rinnovata, saprà continuare il cammino tracciato”.

"Il programma di questi prossimi quattro anni -assicura- lo costruiremo insieme, ma lo faremo con la certezza che non si possono arrestare i cambiamenti evolutivi dell’economia, del lavoro, delle professioni, proveremo a dominarli. Va molto di moda tra i giornalisti, gli economisti e i liberi pensatori parlare della responsabilità che 'le macchine' (soft o hardware) hanno nella perdita di lavoro o nel cambiamento del lavoro, si fa spesso riferimento alle grandi aziende della silicon dove non ci sono più persone ma solo robot, addirittura qualche guru propone di tassare il loro lavoro".

"Su questo -ammette Emiliana Alessandrucci- mi ritrovate in disaccordo, e non perché non ami e apprezzi il lavoro svolto dalle persone, ma perché sarebbe illusorio, e pertanto poco efficace gestire le innovazioni cercando di arrestarle; credo che la soluzione al problema sia sempre la stessa, quella per cui noi lavoriamo da anni: migliorare, mantenere, innovare le competenze". "Noi -ribadisce- continueremo a lavorare per fornire ai nostri professionisti competenze, capacità, know how e innovazione, gli unici strumenti veri che gli permetteranno di guidare i cambiamenti. Proprio per questo il lavoro che abbiamo iniziato con le associazioni sull’attestazione di qualità e di qualificazione professionale dei servizi sarà il grande investimento dei prossimi anni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza