cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Colonia, è "caccia all'uomo": migranti aggrediti da teppisti

11 gennaio 2016 | 13.05
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(Foto Afp) - AFP

Rimane alta la tensione a Colonia, dove una folla di uomini ha aggredito alcuni migranti, tre dei quali sono rimasti feriti. A quanto si apprende oggi, due pachistani sono stati ricoverati in ospedale con gravi ferite dopo essere stati aggrediti, assieme ad altri quattro connazionali, da una ventina di uomini nell'area della stazione, poco prima delle 19 di ieri sera. Una ventina di minuti dopo un pachistano è stato picchiato nella stessa zona.

La polizia sta indagando per capire se le aggressioni siano state compiute dallo stesso gruppo e se le violenze siano una risposta xenofoba agli assalti sessuali di massa della notte di Capodanno, attribuiti in gran parte a migranti e richiedenti asilo. Secondo il quotidiano locale Koelner Express, gli aggressori di ieri sera erano un gruppo eterogeneo di "rockers, teppisti e buttafouri" che avevano risposto a un appello su Facebook per una "caccia all'uomo" contro i migranti come rappresaglia alle violenze di Capodanno.

Ieri sera la polizia di Colonia ha fermato e perquisito un centinaio di persone dopo aver ricevuto soffiate sull'organizzazione di gruppi di vigilantes da parte di attivisti dell'estrema destra.

La polizia tedesca sta trattando gli attacchi compiuti contro richiedenti l'asilo in Germania come reati xenofobi e ritiene che essi siano stati organizzati via social media, ha riferito un portavoce. Il fatto che estremisti di destra abbiano usato internet per pianificare attacchi indiscriminati contro i "non-tedeschi" è un segnale allarmante che stiamo considerando con assoluta serietà, ha dichiarato il portavoce della polizia Norbert Wagner.

Sabato la polizia ha disperso con gli idranti una manifestazione del gruppo islamofobo di estrema destra Pegida nella città renana.

Intanto, in un rapporto Dieter Schuermann, direttore della sezione investigativa del Land NordReno Westfalia, ha reso noto che la polizia tedesca non dispone di prove a conferma della tesi che gli attacchi della notte di San Silvestro a Colonia siano stati pianificati. "Non ci sono al momento risultati di indagine che confermino che l'arrivo del gruppo o sottogruppi di persone in occasione delle feste di Capodanno a Colonia sia stata organizzata o guidata", ha scritto nel rapporto messo a punto per la sessione del parlamento di Duesseldorf. A riferirne è il settimanale 'Der Spiegel'.

In tutto sono 19 gli indagati dalla polizia di Colonia per le aggressioni e le molestie sessuali della notte di San Silvestro. Ad annunciarlo è stato il ministro dell'Interno del NordReno Westfalia, Ralf Jaeger. Tra loro figurano 10 richiedenti l'asilo. Nessuno dei 19 risiede a Colonia. Per 4 sospetti è già scattato l'arresto: sono accusati di furto. Degli altri non sono state rese note le accuse. Uno dei quattro è un minorenne.

In totale gli inquirenti stanno valutando 516 denunce presentate al momento alla polizia federale - incaricata di gestire i reati commessi all'interno della stazione ferroviaria e in un raggio di trenta metri intorno ad essa - e a quella di Colonia. Per 237 casi si tratta di reati sessuali: per 107 di questi ultimi al tempo stesso è stato denunciato un furto. Il resto sono denunce di lesioni fisiche o contro la proprietà. Ad Amburgo il numero delle denunce è intanto salito a 153, ha reso noto un portavoce della polizia della città.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza