cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 12:07
Temi caldi

ColorOS 13: Oppo aggiorna Find X5 e X5 Pro ad Android 13 con nuove funzioni, ecco quali

18 agosto 2022 | 14.40
LETTURA: 4 minuti

Tra la seconda metà del 2022 e l’inizio del 2023, Oppo prevede di aggiornare 35 modelli di smartphone

alternate text

Oppo ha annunciato il rilascio di ColorOS 13, il suo ultimo sistema operativo basato su Android 13, agli utenti di tutto il mondo. ColorOS 13 sarà da subito disponibile sugli smartphone Find X5 Pro e Find X5. Il roll-out proseguirà poi gradualmente, tra la seconda metà del 2022 e l’inizio del 2023, in altri paesi e su una più vasta gamma di dispositivi. L'azienda, infatti, prevede di aggiornare circa 35 modelli di smartphone. ColorOS 13 introduce il nuovo Aquamorphic Design e un'interfaccia user-friendly e presenta una serie di funzioni all’avanguardia capaci di offrire un’efficiente interconnessione tra più dispositivi, migliorando ulteriormente la produttività. Il nuovo font che migliora la leggibilità del testo in qualsiasi lingua, e ColorOS 13 presenta anche una nuova palette di temi ispirata ai cambiamenti di luce che avvengono sulla superficie del mare all'alba e al tramonto. L'aggiornamento introduce illustrazioni con scenari minimalisti, layout adattivi per le diverse dimensioni dello schermo e icone facilmente riconoscibili e intuitive per migliorare la leggibilità e la facilità d'uso complessiva. Inoltre, una nuova serie di immagini Always-On Display denominata "Homeland" raffigura suggestive ambientazioni che hanno come protagonisti animali selvatici e natura. Queste animazioni riproducono i cambiamenti degli ecosistemi e dei luoghi in cui vivono le specie rappresentate, in base alle variazioni di temperatura giornaliere, per sensibilizzare gli utenti sui cambiamenti climatici e sull’importanza della salvaguardia del pianeta.

ColorOS 13 segna il debutto del Dynamic Computing Engine, un insieme di soluzioni tecniche per offrire un sistema più fluido e stabile e una user experience ottimizzata. Il Dynamic Computing Engine apporta due miglioramenti a ColorOS 13: una maggiore durata della batteria e la possibilità di tenere aperte più app in background. Nel primo caso, il Dynamic Computing Engine di OPPO migliora la programmazione delle risorse hardware per estendere la durata della batteria, raggiungendo un migliore equilibrio tra prestazioni elevate e basso consumo energetico, mentre nel secondo caso, questo innovativo sistema permette di mantenere un maggior numero di app in background, consentendo di passare da un’app all’altra senza perdere informazioni e senza subire ritardi durante il passaggio. Lo Smart Always-On Display di ColorOS 13 è in grado di riprodurre sullo schermo i dati relativi alle app di musica e di food delivery, offrendo agli utenti un accesso più rapido alle informazioni e un controllo più immediato sulla riproduzione musicale e su altre funzioni.

Inoltre, grazie alla tecnologia LTPO 2.0 di Find X5 Pro la frequenza di aggiornamento dell’Always-On Display è ridotta a 1Hz per risparmiare il 30% del consumo energetico in determinati scenari, mentre altre funzioni smart di gestione della schermata iniziale, tra cui Large Folders, Shelf e Home Screen Widget, aiutano gli utenti ad accedere facilmente alle informazioni di cui hanno bisogno scegliendo la modalità più adatta alle loro esigenze. Oppo ha sviluppato anche il primo Meeting Assistant per smartphone progettato appositamente per le riunioni online. Meeting Assistant è in grado di assegnare automaticamente la priorità ai pacchetti dati wireless per fornire una connessione più stabile durante le call e di ottimizzare le notifiche dei banner per ridurre al minimo le distrazioni. Per di più, questa nuova funzione consente di aggiungere il comando rapido Oppo Notes che aiuta gli utenti a trascrivere il contenuto della riunione. La funzione Multi-screen Connect supporta la connettività senza interruzioni tra lo smartphone e Oppo Pad Air e tra lo smartphone e il PC, grazie alla possibilità di trasferire file di diversi formati senza limitazioni hardware. Gli utenti che collegano lo smartphone a un PC tramite Multi-screen Connect potranno anche beneficiare della possibilità di visualizzare sullo schermo del PC più applicazioni mobile contemporaneamente.

L'aggiornamento integra anche le funzioni di protezione della privacy di Android 13. Il sistema, ad esempio, è in grado di cancellare automaticamente la cronologia degli appunti dopo un breve periodo di tempo, impedendo la fuga di informazioni sensibili causata da malware e, grazie alla funzione Nearby Wi-Fi, gli utenti possono usufruire della rete Wi-Fi senza rivelare informazioni specifiche sulla propria posizione. La funzione Auto Pixelate consente di riconoscere e sfocare automaticamente le foto del profilo e i nomi nelle schermate delle chat, mentre la nuova Private Safe è crittografata con il sistema Advanced Encryption Standard (AES) per garantire alti livelli di sicurezza. Inoltre, le garanzie per la privacy e per la sicurezza offerte da ColorOS 13 si basano su standard di sicurezza e di autenticazione della privacy come ePrivacy, TRUSTe, ISO27701 e ISO27001. Oppo dice di aver lavorato a stretto contatto con Google per esplorare nuovi modi di apportare valore all’esperienza d’utilizzo del sistema operativo Android. Lo smartphone pieghevole Find N e il flagship Find X5 Pro, infatti, sono stati tra i primi smartphone al mondo a ricevere l’aggiornamento Android 13 Beta. Inoltre, Oppo ha lanciato una versione di ColorOS basata su Android 13 Beta per gli sviluppatori e continuerà a collaborare con Google per costruire l'ecosistema Android.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza