cerca CERCA
Venerdì 27 Maggio 2022
Aggiornato: 00:20
Temi caldi

Su Facebook

"Come aprire la vetrina senza rompere i piatti?", il rompicapo fa impazzire il web

17 novembre 2016 | 15.02
LETTURA: 3 minuti

alternate text
La foto postata da Tseng Shao-Tsen su Facebook/Baoliao Commune

Una vetrina piena di piatti, uno ammassato sull'altro, pronti a infrangersi in mille pezzi nel caso si tenti di aprire lo sportello. E un unico, difficile rompicapo da risolvere: "Come aprire la vetrina senza rompere i piatti?". E' questa la domanda che Tseng Shao-Tsen, un ragazzo taiwanese, ha rivolto alla community di Baoliao Commune, un gruppo Facebook di Taiwan, per aiutare la madre di un suo amico a salvare il servizio di porcellana.

"Ecco una credenza che non potrà mai essere aperta" ha scritto ironico Tsen nel post diventato virale in pochi giorni sul web. "Mettici una pietra sopra - ha replicato un membro dello staff si Baoliao Commune - E compra dei piatti nuovi". Tsen ha poi raccontato al 'Mail Online' che l'immagine era stata scattata dalla madre di un suo amico che disperata, ha chiesto di aiutarlo a trovare una soluzione su internet.

Migliaia gli utenti che hanno commentato l'immagine, suggerendo diversi modi per aprire la vetrina senza mandare in frantumi l'intero servizio di piatti. "Spingi la credenza indietro e poi aprila" ha consigliato un'utente, mentre un altro ha suggerito di "mettere delle coperte pesanti sul pavimento e poi aprire lo sportello" oppure, in alternativa, "chiedere a qualcuno di sollevare una coperta e raccogliere i piatti mentre cadono".

"Rompi un lastra di vetro della porta - ha proposto qualcun altro - e poi prendi un piatto alla volta". E mentre alcuni utenti, ironici, hanno consigliato di vendere la credenza a un museo, o lasciarla in eredità ai figli, Tseng ha fatto sapere che il suo amico è riuscito nell'impresa, salvando tutti i piatti. "Alla fine ha aperto un lato della vetrina - ha detto Tseng - usando la mano per raccogliere i piatti. Ora il servizio è sano e salvo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza