cerca CERCA
Lunedì 04 Luglio 2022
Aggiornato: 07:34
Temi caldi

Tv: 'Come è profondo il mare', su Sky Atlantic la morte di 970 migranti

26 novembre 2016 | 13.19
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Un'immagine del recupero, a 370 metri di profondità, del relitto dell'imbarcazione carica di migranti naufragata il 18 aprile 2015

18 aprile 2015, un barcone carico di migranti si ribalta al largo delle coste della Libia. Si tratta del più grave naufragio della storia recente avvenuto nel Mediterraneo. 970 i morti e solo 28 i superstiti che potranno raccontare ciò che è avvenuto quel giorno. Centinaia i cadaveri rimasti intrappolati nel relitto che, per oltre un anno, è rimasto negli abissi del Canale di Sicilia a 370 metri di profondità. Parte da qui, dalle immagini del fondale dove il barcone si è inabissato nel 2015 e di quelle esclusive del suo recupero un anno dopo, il film 'Come è profondo il mare', in onda domani alle 23,15 su Sky Atlantic HD e su Sky Tg24 Active.

Immagini uniche, registrate in presa diretta anche dai migranti, con il solo audio originale, raccontano come si sia arrivati ad una delle tragedie più gravi accadute nel Mediterraneo e accompagnano le riprese inedite che documentano la più grande operazione di recupero mai avvenuta, disposta dal Governo e coordinata dalla Marina Militare per dare degna sepoltura alle vittime.

Tolto il filtro di mediazioni giornalistiche, emergono tutta la disperazione dei migranti e l’orrore dei naufragi che da anni, segnano il Mediterraneo. Solo negli ultimi 36 mesi, si stima abbiano perso la vita 10mila persone. Un documento toccante e drammatico che, senza l’uso di parole, invita a una profonda riflessione. Prodotto da 42° Parallelo, 'Come è profondo il mare' è il terzo appuntamento de 'Il racconto del reale', il ciclo di Sky Atlantic HD che ogni domenica racconta l’attualità in modo diverso, senza mediazioni. Tra i prossimi appuntamenti il 4 dicembre 'Spes contra spem – Liberi dentro', un film di Ambrogio Crespi che porta sullo schermo il tema dell’ergastolo attraverso la voce dei condannati e l’11 dicembre, 'Papa Francesco: come Dio comanda', un ritratto di Jorge Bergoglio inedito ed esclusivo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza