cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 18:23
Temi caldi

Cucina

Come preparare la pizza perfetta

07 dicembre 2017 | 16.35
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Fatte 'na pizza c'a pummarola 'ncoppa. Vedrai che il mondo poi ti sorriderà", cantava Pino Daniele. La specialità partenopea riconosciuta dall'Unesco come patrimonio dell'umanità - l'ottavo riconoscimento italiano in lista e la terza iscrizione nazionale in ambito enogastronomico dopo la 'Dieta Mediterranea' e 'La vite ad alberello di Pantelleria' - è uno dei prodotti Made in Italy più amati al mondo. Ma qual è il segreto per preparare la pizza perfetta?" La conoscenza della materia", spiega all'Adnkronos Ugo Veri, pizzaiolo professionista e insegnante presso la scuola dell'Associazione pizzerie italiane (Api), che sottolinea anche l'importanza di "utensili e macchinari professionali e specifici" e "la qualità delle materie prime utilizzate".

D'altronde, la pizza napoletana è proprio inconfondibile. Ed è riconoscibile "indubbiamente dal colore, dalla consistenza, dalla cottura e dalla alveolatura che presenta a fine cottura", sostiene il pizzaiolo, inserendo tra le peculiarità del piatto tipico anche "tempi di lievitazione brevi, gestione degli impasti a temperatura ambiente, utilizzo di poco lievito, temperature di cottura molto alte, assenza di olio nell'impasto e cornicione pronunciato". Una vera prelibatezza, insomma, che secondo Veri "i ragazzi di Napoli hanno saputo valorizzare in modo straordinario" portando "il pasto del popolo in tutto il mondo, insieme alla ricercatezza delle materie prime e all'artigianalità".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza