cerca CERCA
Venerdì 03 Febbraio 2023
Aggiornato: 18:08
Temi caldi

Comuni: Orlando secondo in classifica gradimento sindaci, ancora molto da fare

04 marzo 2014 | 16.56
LETTURA: 2 minuti

"Il calo diffuso del consenso di quasi tutti i sindaci è la prova del fatto che a livello nazionale si scarica sulle amministrazioni locali il peso dei continui tagli alla spesa pubblica, aggravato dalla scelta di far agire i sindaci come esattori delle tasse per conto dello Stato. In Sicilia tutto questo è ancor più aggravato dalla gravissima crisi istituzionale in atto". A dirlo è il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, commentando i dati diffusi oggi da Datamedia, che lo collocano al secondo posto per gradimento fra i sindaci delle grandi città, con il 58,3% di gradimento, in calo rispetto al 60,3% del precedente trimestre.

"Per quanto riguarda Palermo - continua Orlando - il quadro generale riconferma, tuttavia, la fiducia della grande maggioranza dei cittadini, dimostrando la bontà della azione di ricostruzione in atto e ponendo Palermo al secondo posto tra le grandi città italiane. Tuttavia - conclude - il calo del consenso dimostra che è necessario migliorare l'azione della macchina amministrativa, ancora vittima di incrostazioni e inaccettabili lentezze".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza