cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 23:21
Temi caldi

Arte: con 80 eventi in 60 città torna il Festival della cultura creativa

04 marzo 2015 | 17.35
LETTURA: 3 minuti

La seconda edizione si svolgerà dal 16 al 22 marzo. Una manifestazione che, ha spiegato Antonio Patuelli presidente dell'Abi, "si propone di diventare un classico perché i numeri evidenziano un incremento di almeno un 20% di adesioni rispetto all'anno scorso"

alternate text

Oltre 80 iniziative dedicate all'arte, all'archeologia, alla musica, al teatro diffuse su tutto il territorio nazionale. Sessanta città coinvolte. Una ricca serie di eventi pensati per i bambini dai sei ai tredici anni. E' il 'Festival della cultura creativa', la manifestazione organizzata dalle banche con il coordinamento dell'Abi, che quest'anno avrà come tema 'L'alfabeto del mondo. Leggiamo i segni intorno a noi e raccontiamo'.

Il Festival, in programma dal 16 al 22 marzo, è arrivato alla sua seconda edizione e, come ha spiegato il presidente dell'Abi Antonio Patuelli, "si propone di diventare un classico, perché i numeri evidenziano un incremento di almeno un 20% di adesioni rispetto all'anno scorso. Il Festival è policentrico, a differenza di tanti altri che sono accentrati. Il tema scelto per quest'anno ha molti significati: per me il principale è la rialfabetizzazione della lingua italiana contro il suo imbastardimento dovuto all'uso di termini provenienti da altre lingue".

Ad essere proposti saranno laboratori che verranno realizzati in collaborazione con le scuole, i musei, le biblioteche, e gli operatori culturali. Sulla base del tema scelto per l'edizione 2015, i bambini verranno invitati a riflettere sulla natura e sull'opera dell'uomo. La manifestazione, che può contare sul patrocinio dell'Unesco e del Mibact, ha ottenuto nella prima edizione la medaglia del Presidente della Repubblica. Saranno coinvolti non solo i capoluoghi di regione e provincia, ma anche paesi piccoli paesi e il Sud, diversamente da quello che è successo l'anno passato.

L'inizio della manifestazione è previsto a Napoli dove, il 16 marzo, al Museo Madre, Michelangelo Pistoletto sarà l’ospite d’eccezione di un evento per ragazzi intitolato 'WWW - KnoW the World with Words'. Il 20 marzo, a Roma, nella sede dell’Abi, le antiche Scuderie di Palazzo Altieri ospiteranno l’incontro 'Reinventare l’apprendimento – Cultura e creatività tra linguaggi, metodi e azioni'.

"Aprire i musei ai giovani, un'idea che rientra nello spirito di questa iniziativa, - ha detto Giovanni Puglisi, presidente della Commissione nazionale italiana per l'Unesco - è un fatto particolarmente importante perché li abitua all'arte. La bellezza fa parte del nostro Dna, ma questo è anche un handicap, dal momento che siamo troppo abituati all'arte e non ce ne accorgiamo più". Media partner dell'evento, la cui immagine identificativa è stata realizzata da Eva Montanari, sarà la Rai.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza