cerca CERCA
Domenica 05 Dicembre 2021
Aggiornato: 19:01
Temi caldi

Con Accademia italiana della cucina menù dell'amore al Pastificio S. Lorenzo

21 febbraio 2014 | 17.04
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Roma, 21 feb. (Labitalia) - Anche la 'cucina dell'amore' ha la sua storia. Di ricettari amorosi e afrodisiaci, infatti, si trova traccia fin dalla seconda metà del Seicento, allorché si comincia a dar peso, oltre che alle materie prime utilizzate, anche alle tecniche di preparazione e di presentazione dei piatti ritenuti capaci di ridestare passioni altrimenti sopite. E, per arrivare ai giorni nostri, negli ultimi due anni, solo in Italia, se ne contano almeno una decina. Per celebrare questo tema, all'indomani della festa di San Valentino, l'Accademia italiana della cucina (delegazione di Roma Eur) ha scelto un locale vicino al mondo della cultura e dell'arte: un ex pastificio, nel quartiere romano di San Lorenzo, dove sono ospitati atelier di numerosi artisti, scuole di fotografia, gallerie d'arte e ampi spazi espositivi).

Al 'Pastificio San Lorenzo', infatti, si è svolta una riunione conviviale (congiunta con la delegazione di Roma Nomentana) 'al femminile', che ha visto Tiziana Marconi Martino de Carles nelle vesti di 'simposiarca' e Francesca La Gioia in quelle di guida nell'intrigante mondo della cucina dell'amore. Presenti, tra gli altri, anche Claudio Nacca e Alessandro Di Giovanni, delegati Roma Eur e Roma Nomentana.

Fabio Pecelli, giovane chef del Pastificio, ha proposto un menù basato sui piatti ispirati alle ricette di Omero Rompini (autore del volumetto 'La cucina dell'amore', pubblicato nel 1926), rivisitate e attualizzate, ma mantenendo inalterati i caratteri afrodisiaci: sandwich di baccalà, peperoni e caffè; spiedino di gambero in crosta di mais tostato e spuma di parmigiano; bottoncini ripieni di burrata con cozze, pomodoro e prezzemolo; piccante di calamaro ripieno; insalata di sedano croccante; tortino di cioccolato caldo dal cuore morbido con crema di banane e gelatina al rum.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza