cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 21:59
Temi caldi

Lavoro: con Bip 'Exponential Recruiting' a Genova

14 aprile 2017 | 12.50
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Business Integration Partners, una delle principali società di consulenza in Europa, grazie alla collaborazione con l’ufficio 'Placement e servizi per l'orientamento al lavoro' dell’Università degli studi di Genova, ha portato presso l’ateneo ligure l’Exponential Recruiting, l’innovativo format che consente di accelerare i processi di selezione rendendoli più coinvolgenti grazie all’utilizzo del design thinking della Stanford University.

Il format, ideato in collaborazione con WeOne, società specializzata in processi collaborativi innovativi, è stato messo in pratica nelle edizioni di Milano, Pavia, Roma, Palermo, Trento e Venezia, nel corso delle quali circa 40 candidati hanno avuto il giorno stesso dell’incontro l’opportunità di iniziare a lavorare in Bip. Dalla prima stretta di mano alla firma del contratto in poche ore: 16 gli studenti liguri, neo-laureati e laureandi delle aree di Economia, Ingegneria e Matematica, che hanno avuto l’opportunità di conoscere e farsi conoscere dai recruiter e dai manager di linea di Bip secondo le modalità previste dal nuovo format.

L’Exponential Recruiting permette di esaminare i candidati facendoli lavorare su progetti concreti in piccoli gruppi e creando occasioni di presentazione e confronto durante sessioni plenarie. Tale approccio rende, inoltre, possibile l’osservazione di dinamiche e attitudini personali che emergono in maniera naturale e spontanea e che durante una tradizionale intervista individuale non possono invece essere pienamente rilevate.

A fine giornata 8 studenti liguri hanno ricevuto il loro primo contratto per iniziare a lavorare in Bip, mentre ad altri 3 è stato chiesto di presentarsi per un secondo colloquio per confermare la propria idoneità alla posizione. L’inserimento delle risorse in stage è finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato.

Nel 2016, in Bip, oltre il 90% degli stage è stato convertito in un contratto a tempo indeterminato. I manager si impegneranno a seguire le risorse inserite e a dar loro tutti gli strumenti utili per diventare consulenti preparati.

“Crediamo molto nella formazione di giovani talenti, considerati fondamentali risorse per la crescita del Gruppo e l’Exponential Recruiting - commenta Angelo Proietti, partner di Bip e ideatore del format - ci ha permesso di ridurre sensibilmente i tempi di selezione e di semplificarne l’iter con il duplice vantaggio di essere in grado di osservare dinamiche e attitudini personali dei candidati che nel corso di una tradizionale intervista non emergerebbero e, allo stesso tempo, di mostrare a loro il reale ecosistema di lavoro in Bip".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza