cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 15:42
Temi caldi

Con 'Game Fair Italia' il festival si fa country

16 maggio 2014 | 17.56
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Roma, 16 mag. (Labitalia) - Ha puntato sulla cacciagione il nuovo volto di Game Fair Italia per farsi conoscere e per sviluppare subito un progetto di informazione, oltre che di cultura della vita all'aria aperta. L'unico esempio di 'country festival' italiano, giunto alla sua 24esima edizione (31 maggio, 1 e 2 giugno, a Tarquinia), da due anni è gestito dall'omonima società compartecipata dal Comitato nazionale caccia e natura (Cncn) e Fiera di Vicenza.

Per presentare le novità dell'edizione 2014 e rinnovare l'incontro con il mondo dell'informazione e delle istituzioni, Game Fair Italia ha scelto quindi un focus e una collaborazione importanti, concentrando le attenzioni sulla cacciagione insieme al Gambero Rosso. Da questa volontà è nata la serata di ieri, introdotta dal presidente di Game Fair Italia, e di Cncn, Giovanni Ghini, insieme al presidente di Fiera di Vicenza, Matteo Marzotto.

A fare gli onori di casa il presidente del Gambero Rosso, Paolo Cuccia, insieme a Marco Sabellico, che ha curato anche l'abbinamento dei vini con i prodotti delle aziende Agricole Gussalli Beretta. Presente anche Michele Carruba, ordinario di Farmacologia all'Università di Milano, che ha chiarito perché la carne di cacciagione ha indubbi vantaggi su quella di allevamento, non ultimo quella di essere più sicura. Ad animare la serata l'impegno dello chef Bruno Barbieri, che ha realizzato uno show-cooking e firmato un menu completamente a base di cacciagione.

Game Fair Italia ospiterà oltre 100 eventi e darà la possibilità sia agli appassionati delle discipline interessate sia a famiglie e cultori della vita all'aria aperta di trascorrere tre giornate nello scenario della Maremma. Immersi nel verde di Tarquinia, località ricca di storia e fascino, operatori e visitatori potranno esplorare gli 80 ettari della magnifica tenuta di Spinicci, eccezionalmente aperti al pubblico in occasione della manifestazione.

Il programma prevede numerose attività dedicate a uno dei settori tradizionali della Fiera, quello della caccia e del tiro sportivo, con dimostrazioni di esperti, aperte anche ai neofiti, in diverse discipline quali il tiro al piattello, il tiro con l'arco e il tiro con la fionda. A sottolineare l'importanza e l'autorevolezza di Game Fair Italia, la presenza delle maggiori associazioni venatorie e di numerosi espositori di produttori di armi, che organizzeranno anche dimostrazioni con cani da caccia. Gli spettatori potranno inoltre assistere, due volte al giorno, agli spettacoli di Falconeria, una disciplina antichissima e affascinante, e osservare i rapaci in un apposito spazio allestito all'interno della pineta.

Questa edizione vedrà la crescita dell'area dedicata alla cinofilia, con l'introduzione di numerose dimostrazioni. Saranno protagoniste le esibizioni dello sheep dog, di agility, rally obedience e disc dog, coursing di levrieri, dimostrazioni di cani da ferma (con razze come Spaniels, Retrievers e Bassotti) e di cani da tartufo con i Lagotti Romagnoli. La manifestazione vedrà la seconda edizione del 'Game Fair Photo Contest', dedicata ai bambini e ai loro 'accompagnatori a quattro zampe', e la nuova rassegna cinofila 'Game fair top dog' rivolta a tutte le razze, che premierà il miglior soggetto del 2014. (segue)

(Labitalia) - Tra i vari sport, i bambini potranno avvicinarsi anche all'equitazione grazie all'ormai tradizionale 'Battesimo della Sella' presso il tondino dei pony, mentre gli adulti avranno occasione di assistere a numerose dimostrazioni e rappresentazioni delle varie discipline equestri, tra cui uno spettacolo di 300 cavalli di diverse razze impegnate in varie dimostrazioni, come le appassionanti tradizioni rurali dei butteri, tipici maremmani, delle carrozze e della monta western. La sezione dell'equitazione sarà inoltre arricchita dalla seconda edizione della manifestazione 'Cavalli in libertà' e dalla 'Borsa del Cavallo', che vedrà anche quest'anno la presenza di numerosi espositori.

Da segnalare all'interno di Game Fair 2014 le aree dedicate al country style, in cui si potranno visitare numerosi stand che spaziano dall'abbigliamento all'arredamento, dagli accessori per la casa alle proposte alimentari. Altro spazio caratteristico l'enogastronomia, in cui produttori contadini offriranno particolari assaggi e metteranno in vendita i propri prodotti di qualità difficilmente reperibili sul mercato.

Oltre alle aree tradizionali, l'edizione 2014 prevede l'espansione del settore del soft-air, introdotta all'interno di Game Fair nel 2012. Quest'anno il pubblico potrà assistere alle simulazioni di giochi tattici in costume, per poi cimentarsi in prima persona in questa particolare disciplina. La tenuta di Tarquinia, che dalle colline scende fino al mare, consente inoltre di dare spazio e visibilità anche alle discipline legate all'acqua, come le dimostrazioni di salvataggio e recupero dell'Unità Cinofila. Torna infine protagonista la pesca in mare, da diversi anni assente nelle edizioni italiane.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza